Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storica rassegna occasione di approfondimenti e riscoperta del territorio

AL VIA LA 61ESIMA MOSTRA DEL VALDOBBIADENE DOCG

Fino al 17 aprile a Col S. Martino il meglio del prosecco


FARRA DI SOLIGO - E' la prima e la più longeva rassegna espositiva legata al prosecco. Sabato 25 marzo verrà inaugurata la 61esima edizione della Mostra del Valdobbiadene Docg a Col San Martino.
Fino al 17 aprile presenterà il meglio delle bollicine eccellenza dell'enologia della Marca Trevigiana.
Ad organizzare la manifestazione è come sempre la Pro loco di Col San Martino, guidata dal presidente Luciano Stival.
Nei suoi oltre sei decenni di vita, dunque, la mostra ha accompagnato lo sviluppo di questo vino, da quando era poco più di un prodotto di consumo locale ad oggi che ha ormai superato la produzione dello champagne.

Anche quest'anno una nutrita partecipazione di oltre un centinaio di produttori. L'esposizione della produzione delle varie case vitivinicole, con poi i relativi premi, è il clou della rassegna di Col San Martino. Ma il programma comprende anche varie altre iniziative, legate alla gastronomia, alla scoperta del territorio e, perchè no, anche alla cultura.


Per la sua collocazione, nel cuore del'area storica di Valdobbiadene, unita al Coneglianese, la mostra rappresenta un osservatorio privilegiato del settore del prosecco e costituisce un'occasione di riflessione anche sul boom della produzione registrato negli ultimi anni, anche a seguito della costituzione della Doc, e i conseguenti timori di un'inflazione del prodotto, a danno soprattutto degli operatori delle "rive" e delle zone dove non è possibile la coltura meccanizzata.
Altro tema chiave è quello della sostenibilità ambientale: le colline del Prosecco sono candidate a patrimonio dell'umanità Unesco e la stessa mostra punta a farsi promotrice della valorizzazione del territorio, in un equilibrio tra sviluppo economico e tutela.

Siamo all'edizione 61, ma, come conferma il presidente Stival, la mostra del Valdobbiadene Docg guarda già al futuro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica