Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storica rassegna occasione di approfondimenti e riscoperta del territorio

AL VIA LA 61ESIMA MOSTRA DEL VALDOBBIADENE DOCG

Fino al 17 aprile a Col S. Martino il meglio del prosecco


FARRA DI SOLIGO - E' la prima e la più longeva rassegna espositiva legata al prosecco. Sabato 25 marzo verrà inaugurata la 61esima edizione della Mostra del Valdobbiadene Docg a Col San Martino.
Fino al 17 aprile presenterà il meglio delle bollicine eccellenza dell'enologia della Marca Trevigiana.
Ad organizzare la manifestazione è come sempre la Pro loco di Col San Martino, guidata dal presidente Luciano Stival.
Nei suoi oltre sei decenni di vita, dunque, la mostra ha accompagnato lo sviluppo di questo vino, da quando era poco più di un prodotto di consumo locale ad oggi che ha ormai superato la produzione dello champagne.

Anche quest'anno una nutrita partecipazione di oltre un centinaio di produttori. L'esposizione della produzione delle varie case vitivinicole, con poi i relativi premi, è il clou della rassegna di Col San Martino. Ma il programma comprende anche varie altre iniziative, legate alla gastronomia, alla scoperta del territorio e, perchè no, anche alla cultura.


Per la sua collocazione, nel cuore del'area storica di Valdobbiadene, unita al Coneglianese, la mostra rappresenta un osservatorio privilegiato del settore del prosecco e costituisce un'occasione di riflessione anche sul boom della produzione registrato negli ultimi anni, anche a seguito della costituzione della Doc, e i conseguenti timori di un'inflazione del prodotto, a danno soprattutto degli operatori delle "rive" e delle zone dove non è possibile la coltura meccanizzata.
Altro tema chiave è quello della sostenibilità ambientale: le colline del Prosecco sono candidate a patrimonio dell'umanità Unesco e la stessa mostra punta a farsi promotrice della valorizzazione del territorio, in un equilibrio tra sviluppo economico e tutela.

Siamo all'edizione 61, ma, come conferma il presidente Stival, la mostra del Valdobbiadene Docg guarda già al futuro.

Galleria fotograficaGalleria fotografica