Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Vigili del fuoco riescono ad evitare il coinvolgimento dei silos di benzina

IN FIAMME UN DEPOSITO DI CARBURANTI A ROSSANO VENETO

L'incendio provoca una nube nera, scuole chiuse


ROSSANO VENETO - Un pauroso incendio ha distrutto l'azienda di carburanti Fiorese, in via Castion a Rossano Veneto, in provincia di Vicenza. Le fiamme sono scoppiate all'alba, provocando una nube nera e densa, che ha ccoperto l'intera area. Il sindaco del comuine ha emesso un'ordinanza per chiudere le scuole di Rossano e della frazione di Mottinello. L'intera zona è stata isolata.
Il rogo è divampato nei magazzini, una struttura di circa 1.500 metri quadri, andata completamente distrutta. I vigili del fuoco hanno lavorato fin oltre a mezzogiorno per circoscrivere l'incendio, riuscendo ad evitare che le fiamme si propagassero ai silos in cui sono stivati gli idrocarburi, con le immaginabili conseguenze. Sul posto sono intervenuti più di  50 operatori, con anche il Nucleo biologico chimico radiologico, oltre ai tecnici dell'Arpav per le analisi sui rischi di inquimento.

Galleria fotograficaGalleria fotografica