Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/282: LA SOLHEIM CUP 2019 PRENDE LA VIA DELL'EUROPA

La squadra del Vecchio Continente si impone sugli Usa nel massimo torneo femminile


GLENEAGLES  (SCOZIA) - La Solheim Cup è la massima espressione del golf delle donne, la sfida al femminile della Ryder Cup, rispetto a cui ha una storia più recente. Ha preso il nome dall’ideatore del torneo, Karsten Solheim, noto fabbricante di attrezzi sportivi conosciuti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/281: LE PROMESSE DEL GOLF EUROPEO FEMMINILE A VILLA CONDULMER

La padovana Benedetta Moresco trionfa all'Internazionale under 18


MOGLIANO VENETO - È il secondo anno consecutivo che Golf Villa Condulmer ospita questo importante campionato, l’Internazionale femminile under 18; da qui, spunteranno le future Campionesse del Tour europeo. Ben dodici le nazioni partecipanti, oltre all'Italia: Austria, Belgio, Croazia,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/280: OMEGA MASTERS, UN CLASSICO TRA LE ALPI

Nove gli italiani al torneo dell'European Tour


CRANS MONTANA (SVIZZERA) - L’Omega Masters è uno dei tornei classici dell’European Tour. La storia di questo torneo, seppur con diverso nome (all’epoca Swiss Open), risale al 1905. È la tappa svizzera del tour europeo del golf maschile professionistico, in cui si...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Vigili del fuoco riescono ad evitare il coinvolgimento dei silos di benzina

IN FIAMME UN DEPOSITO DI CARBURANTI A ROSSANO VENETO

L'incendio provoca una nube nera, scuole chiuse


ROSSANO VENETO - Un pauroso incendio ha distrutto l'azienda di carburanti Fiorese, in via Castion a Rossano Veneto, in provincia di Vicenza. Le fiamme sono scoppiate all'alba, provocando una nube nera e densa, che ha ccoperto l'intera area. Il sindaco del comuine ha emesso un'ordinanza per chiudere le scuole di Rossano e della frazione di Mottinello. L'intera zona è stata isolata.
Il rogo è divampato nei magazzini, una struttura di circa 1.500 metri quadri, andata completamente distrutta. I vigili del fuoco hanno lavorato fin oltre a mezzogiorno per circoscrivere l'incendio, riuscendo ad evitare che le fiamme si propagassero ai silos in cui sono stivati gli idrocarburi, con le immaginabili conseguenze. Sul posto sono intervenuti più di  50 operatori, con anche il Nucleo biologico chimico radiologico, oltre ai tecnici dell'Arpav per le analisi sui rischi di inquimento.

Galleria fotograficaGalleria fotografica