Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Partita quasi senza storia e pronto riscatto dopo Ravenna

STAVOLTA ╚ ROMAGNA IN FIORE: TVB PASSA AD IMOLA 77-64

Grande serata di Zoltan Perl: 22 punti


IMOLA -Pronto riscatto della De' Longhi, che dopo aver perso a Ravenna si prende la rivincita sempre in Romagna, andando a vincere nettamente ad Imola e riagguantando il primato. Grande serata per Zoltan Perl: il magiaro, partito in quintetto, inaugura la partita della sua squadra con una tripla che ribalta il 2-0 iniziale di Ranuzzi per poi proseguire cercando l’entrata in penetrazione come arma offensiva per scardinare la difesa mista chiamata da Ticchi. Ma è tutta Treviso Basket a fatturare positivamente: Perry (ex di turno) è presente a rimbalzo, Moretti si alterna con Fantinelli tra regia e posizione di guardia, ancora Perl segna il suo settimo punto e obbliga dopo 6 minuti Ticchi a chiamare minuto (5-13). In uscita dalla sosta in panchina però TVB spreca tre possessi offensivi e subisce il rientro dei padroni di casa guidati dal croato Rogic. Serve un canestro dalla media di Fantinelli per interrompere il digiuno offensivo ma il +2 alla prima sirena è un bottino piuttosto magro. Tommaso Rinaldi inaugura il secondo quarto a modo suo: prima il backdoor su imbeccata di Fantinelli, poi una “omata” su Paci in difesa per la ripartenza di Treviso che, con La Torre, trova la penetrazione vincente, infine con i due liberi che valgono il +8 (13-21). Quando il riminese torna in panca a rifiatare, tocca nuovamente a Perry fungere da punto di riferimento sotto le plance. La spallata della De’ Longhi è piuttosto decisa, Perl con un jumper dai 6 metri trova il massimo vantaggio del primo tempo (18-30 al 16′) ma sul più bello Treviso si concede una nuova pausa. Ne approfittano Ranuzzi e Maggioli che in tre azioni consecutive riducono a 5 punti il divario tra le due formazioni (25-30) prima che la sequela di tiri liberi determinata dai tanti falli spesi su ambo le sponde stabilizzi le distanze sul 27-34 dell’intervallo. A strappi ma con costrutto, Treviso Basket approccia la ripresa scavando nuovamente il solco e stavolta il break è quello decisivo. L’Andrea Costa continua a sparacchiare dall’arco senza trovare soddisfazioni (2/20 al 30′) mentre la De’ Longhi preferisce giocare di collettivo. E quando la difesa imolese decide di chiudere spazi sotto canestro Fantinelli, Moretti e La Torre aprono il fuoco da lontano. Per i padroni di casa c’è quasi soltanto Paci a far bottino ma il +17 della terza sirena è comunque un buon punto di partenza per la volata finale. Che inizia con un 4-0 imolese, tutto sommato innocuo visto che Perl decide di imprimere nuovamente la sua firma sul match. L’ungherese in silenzio ma con grande concretezza si assume diverse responsabilità offensive e conduce la propria formazione sino al +24 (44-68) chiudendo con diversi minuti di anticipo la contesa. Gli ultimi minuti sono puro garbage time, in campo si vede anche Barbante che rileva il generoso Malbasa al quinto fallo fischiato a quest’ultimo. Treviso espugna il PalaRuggi e si issa nuovamente in vetta alla classifica. Prossimo appuntamento domenica prossima, 2 aprile, al Palaverde contro Recanati.

ANDREA COSTA IMOLA – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 64–77

ANDREA COSTA: Rogic 6 (2/7, 0/2), Cohn 16 (4/6, 1/4), Hassan 2 (0/1, 0/9), Ranuzzi 11 (2/5, 2/3), Maggioli 10 (2/5, 0/2); Cai, Tassinari 0 (0/1, 0/4), Paci 9 (4/5 da 2), Dri 10 (2/3, 0/3). NE: Wiltshire, Preti. All.: Ticchi

DE’ LONGHI: Fantinelli 11 (4/5, 1/3), Moretti 13 (5/10, 1/2), Perl 22 (6/10, 2/2), Perry 14 (5/12, da 2), Ancellotti 0 (0/2 da 2); La Torre 5 (1/1, 1/1), Malbasa 5 (2/2, 0/1), Barbante, Rinaldi 5 (1/2, 0/1), Negri 2 (0/2 da 2), NE: Rota, Poser. All.: Pillastrini

ARBITRI: Capotorto, Gagliardi, Chersicla

NOTE: pq 13-15, sq 27-34, tq 38-55. Tiri liberi: Imola 23/27, Treviso 14/16. Rimbalzi: Imola 22+9 (Hassan 5 dif.), Treviso 35+9 (Perry 11+2). Assist: Imola 10 (Maggioli 3), Treviso 10 (Malbasa, Fantinelli, Rinaldi 2). Fallo antisportivo a Tassinari al 26’19” (31-44). 5 falli: Malbasa al 39’40” (62-77). Spettatori: 1800.

Gli altri risultati:

Visitroseto.it-Kontatto Bologna      71-68
 Assigeco PC-Bondi Ferrara            84-81 ts
 Alma Trieste-Segafredo Bologna    71-65
 Tezenis Verona-OraSì Ravenna      72-54
 Termoforgia Jesi-Unieuro For.        87-89 ts
 GSA Udine-Dinamica Mantova        80-76
 Ambalt Recanati-Proger Chieti         lunedì

La classifica:

           
 Segafredo BO      36   Assigeco PC      24
 De Longhi TV       36   GSA Udine        24
 OraSì Ravenna     34   TermoforgiaJesi  22
 Alma Trieste        34   Bondi Ferrara     22
 Roseto Sharks     32   Proger Chieti      18
 Kontatto BO        30   A.Costa Imola    18
 Dinamica MN         28   Unieuro Forlì      16
 Tezenis Verona     28   Ambalt Recanati 12