Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentazione del volume venerdì 31 marzo ore 17 Palazzo Rinaldi, Treviso

BRUNO PASUT, IL LIBRO: UN PROTAGONISTA DEL NOVECENTO MUSICALE ITALIANO

Artista poliedrico raccontato da Giuliano Simionato


TREVISO - Presentazione del volumeUn protagonista del Novecento musicale italiano”, a cura di Giuliano Simionato venerdì 31 marzo ore 17 nella Sala Verde di Palazzo Rinaldi a Treviso.

Artista poliedrico e di riconosciuto valore (organista, pianista, compositore, didatta, direttore di coro e dArtista poliedrico e di riconosciuto valore'orchestra, musicologo), pilastro della vita musicale di Treviso per un settantennio, Bruno Pasut ha segnato il Novecento.
Questo libro, voluto e curato dal compaesano prof. Giuliano Simionato, ripercorre la vita del Maestro nelle sue dimensioni biografiche, critiche e documentali, restituendoci una personalità carismatica ricca di passione, autenticità e lungimiranza, ricordata anche per la signorilità d'animo e la generosa disponibilità.

Accanto alla parte biografica scritta dal curatore, completano la pubblicazione un saggio storico analitico di Andrea Oddone Martin sulla genesi del pensiero musicale del Maestro, una riflessione in forma di suite di Gioele Gusberti, l'autore delle trascrizioni di tutte le opere inedite, e il catalogo delle opere curato da Marialuisa Barbon.

La presentazione del volume sarà accompagnata da filmati e registrazioni di esecuzioni di opere del Maestro.

Bruno Pasut 
È stato organista della Cattedrale di Treviso (dal 1928 al 1946), direttore di coro e organista al Teatro la Fenice di Venezia, direttore della scuola corale e maestro del coro al Teatro Regio di Torino, maestro del Coro al Teatro Sociale di Rovigo, fondatore e direttore de "I Polifonisti Torinesi", del "Cenacolo Polifonico Patavino" e dell’ "Ottetto Patavino", direttore della Cappella Musicale Antoniana. È stato Socio Onorario dell’Ateneo di Treviso e Presidente Emerito dell’A.S.A.C. Veneto. Dopo aver insegnato nei Conservatori di Bologna, Torino, Pesaro e Venezia è stato direttore dei Conservatori di Adria (1974-1980) e di Castelfranco Veneto (1980-1981), in un’epoca cruciale della storia dei Conservatori italiani, in quanto sostenitore di una sapienza didattica musicale saldamente correlata alla tradizione, di un approccio "olistico" alla musica, nelle sue diverse manifestazioni tecniche e umane, che l’hanno reso e lo rendono tuttora un vero "Maestro". Dal 1963 al 1973 è stato anche consulente artistico del Liceo Manzato di Treviso.
Ha pubblicato studi biografici su vari musicisti e musicologi autori trevigiani e veneti: mons. D’Alessi, Sante Zanon, Gabriele Bianchi, Efrem Casagrande, Oreste Ravanello, Paolo Bon, sulla storia del Liceo “Manzato” e della scuola Diocesana di Treviso, del Conservatorio di Adria.
Bruno Pasut è autore di circa 360 opere, per vari organici orchestrali, vocali, cameristici e solistici. Alcune delle sue composizioni sono state editate da Zanibon e Armellin Musica (Padova).
Ha ottenuto i seguenti riconoscimenti: 1° Premio al "Concorso Nazionale per Orchestra d’Archi" (Firenze 1939), 1° Premio "Rassegna Musica Contemporanea" (Trento Bolzano 1940), "Littoriali della Composizione" (Bologna 1940).

Giuliano Simionato
È ispettore tecnico emerito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Autore di un centinaio di studi letterari, storici, artistici e musicologici, socio di Accademie nazionali ed estere, Presidente emerito dell’Ateneo di Treviso e del Rotary Club Treviso, membro del Consiglio scientifico della Fondazione “Canova”, ha conseguito il Premio “Giovanni Pascoli” per la saggistica e un “Premio della Cultura” della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riscoperta del pianista Luigi Sartori, “il Liszt italiano”.
È insignito delle onorificenze di Benemerito della Scuola, della Cultura e dell’Arte, e di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.