Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/258: GUIDO MIGLIOZZI ESULTA AL KENYA OPEN

Primo successo sull'European Tour del 22enne vicentino


NAIROBI (KENYA) - Dopo aver seguito le prodezze di Francesco Molinari in Florida impegnato nel Players Championship, trasferiamoci ora in Kenya, a seguire la destrezza degli azzurri impegnati nel Magical Kenya Open del Tour europeo, sul percorso del Karen CC a Nairobi.Degli azzurri, a scendere in...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il fatto è accaduto all'esterno del Mokita a San Zeno

LITE FUORI DAL BAR: TREVIGIANO ACCOLTELLA MAROCCHINO

L'aggressore è stato arrestato dalla polizia


TREVISO - La polizia ha arrestato per tentato omicidio il 37enne Walter Carretta: è accusato di aver accoltellato un marocchino di 45 anni all'esterno del L'arma del delittoBar Mokita, a San Zeno. Il fatto è accaduto martedì sera. Intorno alle 21 una donna ha chiamato il 113, segnalando una lite fra due persone. Una volta sul posto, gli agenti hanno hanno trovato il marocchino con varie ferite all'addome, mentre l'aggressore era già fuggito. Per terra, diverse sedie di plastica rotte, con le quali la vittima aveva cercato di parare i fendenti, e il fodero di un arma da taglio.
Mentre il ferito veniva accompagnato al Pronto soccorso, i poliziotti hanno raccolto le testimonianze di alcuni avventori, presenti alla scena, e sono risaliti all'aggressore, già noto alle forze dell'ordine. Carretta, rintracciato nella sua abitazione, ha confessato di essere l'autore del ferimento e ha consegnato agli agenti l'arma, un coltello lungo 35 centimetri, che aveva nascosto in camera da letto. Portato in Questura, è stato arrestato e trasferito al carcere di Santa Bona.
Nel frattempo una pattuglia interrogava anche il nordafricano, medicato all'ospedale: secondo quanto dichirato da costui, il diverbio tra i due era scoppiato per futili motivi. Ad un certo punto, il 37enne si era allontanato, tornando poco dopo con il coltellaccio e aveva inziato a menare colpi contro l'altro contendente.