Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nell'appartamento di Conegliano conservava 50 grammi di cocaina, per 11mila euro

DROGA TRA I SEX TOYS DELLA COINQUILINA

Arrestato a Conegliano pusher albanese 31enne


CONEGLIANO - Nascondeva la droga tra i sex toys della coinquilina prostituta. La Polizia di Treviso ha arrestato per spaccio un albanese 31enne, regolare in Italia, ma di fatto nullafacente. Gli investigatori della Squadra Mobile, guidata da Claudio Di Paola, sono giunti a lui partendo dalla segnalazione di altri residenti, insospettiti dal continuo via vai in un appartamento di via Cavallotti. L'andirivieni, in realtà, come appurato dagli agenti, era dovuto ad una 25enne rumena che condivideva l'abitazione, dove esercitava il mestiere più antico del mondo. L'attività del 31enne, comunque, era più discreta, ma tutt'altro che legale: in casa i poliziotti hanno trovato 50 grammi di cocaina, per un valore commerciale di circa 11mila euro, oltre a un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento delle dosi. Il tutto conservato tra gli "attrezzi" proefessionali dell'altra abitante dell'alloggio. L'operazione è stata eseguita nell'ambito del cosiddetto progetto Pusher, volto a contrastare lo spaccio di stupefacenti.