Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Furioso incendio stanotte alla azienda che fabbrica botti

BRUCIA LA GARBELLOTTO DI CONEGLIANO, SALVA LA PRODUZIONE

Il titolare è co-presidente dell'Imoco Volley


TREVISO - Dalle 2 circa di questa mattina 50 vigili del Fuoco di Treviso, Pordenone, Mestre e Rovigo, con 20 mezzi stanno spegnendo un furioso incendio all'interno della ditta di botti Garbellotto a Conegliano, il cui titolare, Piero, è co presidente della squadra femminile di volley Imoco, campione d'Italia. Ad essere interessati dalle fiamme sono stati circa 4mila metri quadrati di capannoni, ma l'intervento immediato e massiccio dei Vigili del fuoco ha salvato la produzione e il magazzino. Secondo quanto comunicato dall'azienda stessa, le strutture andate a fuoco contenevano materiale di risulta e parte del legno destinato alla commercializzazione, non alla realizzazione delle botti. Le linee produttive, gli impianti e tutto il deposito di stagionatura naturale non sono stati intaccati.
"Gli uffici 'botti' e 'legnami' non hanno subito blocchi - afferma un comunicato dell'industria coneglianese -. Gli 80 bottai della Garbellotto SpA ritorneranno presto a lavorare nello stabilimento".I fratelli Piero, Piergregorio, Pieremilio Garbellotto e il direttore di stabilimento Graziano Cavalet ringraziano vigili del fuoco che hanno lavorato per l’intera notte, oltre a tutte le altre forze dell’ordine impegnate nell’area.

La mancanza di acqua è uno degli elementi che ha reso difficile l'intervento e tuttora molti mezzi dei Vigili del fuoco stanno transitando per Conegliano creando non poche difficoltà alla viabilita ordinaria. L'intervento continuerà per tutta la giornata finchè l'area sarà definitivamente messa in sicurezza. I danni sono ingentissimi ma ancora da calcolare, sulle cause sarà aperta un'inchiesta da parte dei Carabinieri.