Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Controllati 143 mezzi pesanti, riscontrando 52 infrazioni

CAMIONISTA AL VOLANTE SOTTO L'EFFETTO DELLA COCAINA

Bloccato dalla Polstrada al casello di Treviso Nord


VILLORBA - Era alla guida del suo camion sotto l'effetto della cocaina. La Polizia stradale di Treviso l'ha fermato lunedì mattina, al casello autostradale di Treviso Nord. L'autista, un 38enne di Reggio Emilia, dipendente di una ditta di autotrasporti emiliana, stava andando a caricare componenti per mobili in varie aziende trevigiane, per poi portarli in Svizzera.
Il medico, impegnato nelle verifiche in supporto agli agenti, ha accertato il suo stato di alterazione, con agitazione, loquacità eccessiva, movimenti a scatti, e il test con il tampone di saliva, il cosiddetto precursore, ha confermato la positività alla cocaina.
Ora l'esito deve essere certificato dagli esami di laboratorio, ma è la prima volta che un camionista viene sorpreso al volante sotto l'effetto dello stupefacente: in passato, infatti, erano state riscontrate le conseguenze si chi aveva consumato droga nei giorni precedenti. Anche in questo caso, peraltro, l'uomo ha dichiarato di aver sniffato venerdì sera, contestando il buon funzionamento dell'apparecchio, anche se ha ammesso di aver poco prima altre sostanze.
Il camionista, peraltro, ha a suo carico un precedente analogo, risalente al 2008. Ora rischia un'ammenda fino a 6mila euro, da sei mesi ad un anno di reclusione e la sospensione della patente per almeno due anni, anche perchè guidava un veicolo di terzi. Le pene potranno essere ulteriormente aggravate, in quanto è autista di professione per il trasporto merci. Quanto accaduto, tra l'altro, può costituire motivo di licenziamento per giusta causa.
Nel complesso, i controlli effettuati dalla Polstrada trevigiana hanno interessato 143 mezzi pesanti e 165 conducenti, riscontrando 52 infrazioni, per 30mila euro totali di sanzioni e la cancellazione di 50 punti patente.

Galleria fotograficaGalleria fotografica