Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La banda è stata condannata per furto aggravato

I CARABINIERI ARRESTANO PER FURTO UNA FAMIGLIA SERBA

Preso di mira un negozio di abbigliamento a Segusino


TREVISO - I carabinieri di Valdobbiadene hanno arrestato 5 stranieri per furto aggravato: sono 4 serbi ed un macedone: una intera famiglia con due complici. Il gruppo ha compiuto una serie di furti in una ditta di Segusino: bottino vari capi di vestiario. La tecnica era sempre la stessa: una persona, coadiuvata dagli altri complici intenti a distrarre le commesse, aveva nascosto all’interno dei propri pantaloni due giacche a vento in vendita, dalle quali aveva rimoso con un apposito magnete, i dispositivi antitaccheggio. La refurtiva, del complessivo di circa 500 euro, è stata ritrovata in un'auto.
Oggi dopo la convalida degli arresti gli imputati sono stati condannati ad un anno di reclusione, pena sospesa.