Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il vento forte limita le evoluzioni, ma il sorvolo finale regala emozioni

LO SPETTACOLO DELLE FRECCE TRICOLORI NEL CIELO DELLA MARCA

Tradizionale prova generale alla base del 51°


ISTRANA - E' ormai una tradizione: anche quest'anno le Frecce Tricolori fanno tappa ad Istrana per una sorta di prova generale in vista dell'ormai imminente stagione di esibizioni, al via da Bari a metà maggio. Un'occasione per la mitica Pattuglia acrobatica nazionale per collaudare ancora una volta le complesse e spettacolari figure che l'hanno resa celebre, un vero e proprio air-show per i tanti appassionati, invitati alla base del 51esimo Stormo.
Quest'anno le condizioni meteo non favorevoli, in particolare il forte vento, purtroppo hanno costretto il capoformazione Gaetano Farina e gli altri nove piloti del 313° Gruppo addestramento acrobatico dell'Aeronautica militare (questa la denominazione ufficiale delle Frecce) a limitarsi all'esecuzione del cosiddetto “programma piatto” (uno dei tre in repertorio), con evoluzioni a bassa quota, come sempre guidati dalle indicazioni a terra del comandante, il maggiore pilota Mirco Caffelli. Ma il divertimento e le emozioni, per le decine di ospiti assiepati con il naso all'insù, non sono comunque mancati. Su tutti, il sorvolo finale compiuto dalla pattuglia in formazione completa, con i caratteristici getti di fumo dalla coda degli Aermacchi Mb 339 Pan (unica differenza, trattandosi di un addestramento: tutte scie candide, anziché bianche, rosse e verdi), mentre gli altoparlanti diffondevano le note del “Nessun Dorma” cantato da Luciano Pavarotti.