Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo scorso 4 aprile un rogo ha distrutto parte dell'azienda di Conegliano

INCENDIO ALLA GABERLOTTO, "NESSUNA CRITICITÀ AMBIENTALE"

L'Arpav non ha rilevato fibre di amianto disperse nell'aria


CONEGLIANO - L'incendio alla Gaberlotto di Conegliano non ha causato "criticità ambientali". Ad affermarlo è l'Arpav, comunicando i risultati delle prime analisi effettuate subito dopo il rogo che, lo scorso 4 aprile, ha distrutto parte dello stabilimento dell'azienda di Conegliano, specializzata nella realizzazione di botti.
I tecnici hanno compiuto dei controlli - quelli che in gergo vengono definiti "canister" - per la ricerca delle sostanze organiche volatili e dei campioni per la ricerca di fibre di amianto disperse nell'aria. In particolare, i due campionamenti di quest'ultima tipologia, come spiega un comunicato dell'Agenzia regionale per l'ambiente, "non hanno non hanno evidenziato presenza di fibre (<0,3 fibre/litro)".
I risultati dei campionamenti per la ricerca dei microinquinanti organici, fa sapere l'Arpav, saranno comunicati appena disponibili.