Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una vita per la famiglia e il lavoro, oggi è ospite di Villa delle Magnolie a Monastier

MAXI TORTA E ORCHESTRA PER I 101 ANNI DI NONNA ALBINA

La signora Giacomin ha festeggiato con figli, parenti e i tanti amici


MONASTIER - C’erano veramente tutti a festeggiare Albina Giacomin, classe 1916, al Centro Servizi Villa delle Magnolie di Monastier. Figli, nuore e generi ma soprattutto tanti amici. Mamma di otto figli, uno dei quali missionario in Tanzania, Albina, ancora oggi, mantiene il suo spirito di donna riservata, ma sempre ben disposta a relazionarsi con le persone e con le sue molte amiche conosciute proprio all’interno della struttura, nella quale risiede dal 2012. Questo ultracentenario compleanno meritava un festeggiamento adeguato: ecco allora un piccolo concerto in suo onore e poi l'immancabile taglio della maxi torta e la lettura di una bella lettera, scritta appositamente da alcuni suoi amici per l'importante traguardo.
La vita di nonna Albina è stata dedicata ai suoi cari e al lavoro: durante la prima guerra mondiale, la sua famiglia fu costretta a trasferirsi a Firenze, dove rimase anche negli anni successivi, trascorrendo la sua giovinezza e aiutando i fratelli in campagna e nell’allevamento del bestiame. Solo durante il secondo conflitto mondiale, Albina è ritornata a Ca’ Tron e qui ha incontrato Piero Dorattiotto, che sarebbe diventato suo marito e il padre dei suoi otto figli. Gli stessi che ora l’hanno festeggiata con numerosi mazzi di fiori e tanti regali.