Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fermato dai Carabinieri mentre cercava di fuggire

VAMPIRO DEL GASOLIO ARRESTATO A VITTORIO VENETO

Un 34enne ha prosciugato il sebatoio di uno scavatore in un'azienda di Cozzuolo


VITTORIO VENETO - E' stato bloccato mentre si allontanava in tutta fretta da un'azienda agricola in località Cozzuolo. I carabinieri di Vittorio Veneto hanno arrestato per furto aggravato G. M., 33 anni, residente nella stessa città vittoriese, celibe, disoccupato, pregiudicato.
I militari erano intervenuti dopo che nella ditta era scattato l'allarme anti-intrusione ed hanno notato un'auto, con a bordo una persona, che cercava di dileguarsi. Dopo un breve inseguimento, intimato l’alt, il mezzo è stato fermato e gli uomini dell'Arma hanno effettuato un primo controllo: il conducente è apparso subito particolamente nervoso e, soprattutto, era sporco di gasolio.
A confermare i sospetti, nella vettura sono stati trovati vari arnesi da scasso, tra cui un piede di porco, un cacciavite ed alcune torce elettriche. Un successivo accertamento, compiuto insieme al titolare, all'interno dell'azienda, ha mostrato che ad un escavatore parcheggiato nell’autorimessa era stato forzato il tappo del serbatoio ed era stato prelevato del carburante. La tanica è stata recuperata poco dopo, nascosta proprio nei pressi della strada che il vittoriese stava percorrendo per fuggire.