Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestati dai Carabinieri, sono stati condannati a 8 mesi

DALLA SVEZIA, SORPRESI A RUBARE IN UN NEGOZIO DI SEGUSINO

Otto turisti sottraggono vestiti per centinaia di euro


SEGUSINO - Chissà, forse avevano terminato i ricambi di vestiti per la vacanza e così otto turisti svedesi, tutti di età compresa tra i 20 e 40 anni,  hanno pensato bene di procurarseli rubandoli in un negozio di abbigliamento di Segusino. I carabinieri di Vittorio Veneto, però, li hanno arrestati per furto aggravato in concorso.
Gli strani movimenti tra gli scaffali dei giovani scandinavi, infatti, hanno insospettito un dipendente dell’esercizio commerciale, ha richiesto l’intervento di una pattuglia: giunti sul posto, i militari hanno incrociato il gruppo, mentre stava raggiungendo il pulmino parcheggiato nei pressi del negozio.
Un controllo degli stranieri e l'attenta visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, hanno dimostrato la fondatezza dei sospetti dell’impiegato: infatti, mentre parte del gruppetto era intenta a distrarre le commesse informandosi sulla merce, altri, dopo aver strappato i dispositivi antitaccheggio da due capi di abbigliamento, un cappotto e una giacca, e li avevano nascosti in una borsa camuffandoli con alcuni articoli appena acquistati.
La refurtiva, per un valore di diverse centinaia di euro, è stata quindi immediatamente restituita al legittimo proprietario e gli imputati, in precedenza tutti incensurati, sono stati condannati poi condannati alla pena di 8 mesi di reclusione.