Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestati dai Carabinieri, sono stati condannati a 8 mesi

DALLA SVEZIA, SORPRESI A RUBARE IN UN NEGOZIO DI SEGUSINO

Otto turisti sottraggono vestiti per centinaia di euro


SEGUSINO - Chissà, forse avevano terminato i ricambi di vestiti per la vacanza e così otto turisti svedesi, tutti di età compresa tra i 20 e 40 anni,  hanno pensato bene di procurarseli rubandoli in un negozio di abbigliamento di Segusino. I carabinieri di Vittorio Veneto, però, li hanno arrestati per furto aggravato in concorso.
Gli strani movimenti tra gli scaffali dei giovani scandinavi, infatti, hanno insospettito un dipendente dell’esercizio commerciale, ha richiesto l’intervento di una pattuglia: giunti sul posto, i militari hanno incrociato il gruppo, mentre stava raggiungendo il pulmino parcheggiato nei pressi del negozio.
Un controllo degli stranieri e l'attenta visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, hanno dimostrato la fondatezza dei sospetti dell’impiegato: infatti, mentre parte del gruppetto era intenta a distrarre le commesse informandosi sulla merce, altri, dopo aver strappato i dispositivi antitaccheggio da due capi di abbigliamento, un cappotto e una giacca, e li avevano nascosti in una borsa camuffandoli con alcuni articoli appena acquistati.
La refurtiva, per un valore di diverse centinaia di euro, è stata quindi immediatamente restituita al legittimo proprietario e gli imputati, in precedenza tutti incensurati, sono stati condannati poi condannati alla pena di 8 mesi di reclusione.