Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le ricerche dell'uomo, 59 anni, erano cominciate a Pasqua

TROVATO SENZA VITA IDO BOF IN UN BOSCO A 500 METRI DA SEREN DEL GRAPPA

Probabilmente colto da malore mentre raccoglieva asparagi


SEREN DEL GRAPPA (BL) - È stato trovato questa mattina poco prima delle 10 il corpo senza vita di Ido Bof, il cinquantanovenne di Caupo di Seren del Grappa (BL), le cui ricerche erano state intraprese il giorno di Pasqua, a seguito della denuncia di scomparsa della sorella, preoccupata della sua assenza, ai carabinieri. Una squadra lo ha ritrovato in un bosco a 500 metri dall'abitato, tra Caupo e l'argine del torrente Stizzon, dove l'uomo stava raccogliendo asparagi selvatici e dove è stato quasi sicuramente colto da un malore. Dopo intensi giorni di perlustrazuoni che hanno coinvolto centinaia di persone appartenenti a tutte le forze in campo - Soccorso alpino, Guardia di finanza, Vigili del fuoco, Protezione civile, cacciatori, Polizia municipale - ieri durante una riunione congiunta in Prefettura era stato deciso di proseguire anche oggi, concentrando la ricerca in un'area di due chilometri attorno al paese e verificando anche con l'aiuto dei cittadini residenti tutte le abitazioni, gli immobili rurali, i cantieri, ponti e pozzi. Constatato il decesso e ottenuto il nulla osta dalla magistratura, la salma è stata ricomposta e imbarellata, per essere trasportata sulla strada e affidata al carro funebre.