Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/258: GUIDO MIGLIOZZI ESULTA AL KENYA OPEN

Primo successo sull'European Tour del 22enne vicentino


NAIROBI (KENYA) - Dopo aver seguito le prodezze di Francesco Molinari in Florida impegnato nel Players Championship, trasferiamoci ora in Kenya, a seguire la destrezza degli azzurri impegnati nel Magical Kenya Open del Tour europeo, sul percorso del Karen CC a Nairobi.Degli azzurri, a scendere in...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le ricerche dell'uomo, 59 anni, erano cominciate a Pasqua

TROVATO SENZA VITA IDO BOF IN UN BOSCO A 500 METRI DA SEREN DEL GRAPPA

Probabilmente colto da malore mentre raccoglieva asparagi


SEREN DEL GRAPPA (BL) - È stato trovato questa mattina poco prima delle 10 il corpo senza vita di Ido Bof, il cinquantanovenne di Caupo di Seren del Grappa (BL), le cui ricerche erano state intraprese il giorno di Pasqua, a seguito della denuncia di scomparsa della sorella, preoccupata della sua assenza, ai carabinieri. Una squadra lo ha ritrovato in un bosco a 500 metri dall'abitato, tra Caupo e l'argine del torrente Stizzon, dove l'uomo stava raccogliendo asparagi selvatici e dove è stato quasi sicuramente colto da un malore. Dopo intensi giorni di perlustrazuoni che hanno coinvolto centinaia di persone appartenenti a tutte le forze in campo - Soccorso alpino, Guardia di finanza, Vigili del fuoco, Protezione civile, cacciatori, Polizia municipale - ieri durante una riunione congiunta in Prefettura era stato deciso di proseguire anche oggi, concentrando la ricerca in un'area di due chilometri attorno al paese e verificando anche con l'aiuto dei cittadini residenti tutte le abitazioni, gli immobili rurali, i cantieri, ponti e pozzi. Constatato il decesso e ottenuto il nulla osta dalla magistratura, la salma è stata ricomposta e imbarellata, per essere trasportata sulla strada e affidata al carro funebre.