Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

All'alba di sabato stava fuggendo dopo una serie di assalti ai bancomat

DECEDUTO IL BANDITO COLPITO IN TESTA DA UNA GUARDIA GIURATA

Dichiarata la morte cerebrale del 36enne giostraio Manuel Major


TREVISO - E' morto il bandito ferito da una guardia giurata, mentre fuggiva dopo una serie di assalti ai bancomat. Nella notte tra venerdì e sabato scorso Manuel Major, 36enne giostraio di Giavera del Montello, insieme a due complici aveva fatto saltare in aria gli sportelli automatici di tre banche a Carbonera, Villorba e Falzè di Trevignano, poi la banda si era data alla fuga su una Bmw rubata, inseguita dai Carabinieri. Intorno alle 5 di mattina, a Barcon di Vedelago, però, i rapinatori avevano incrociato l'auto di un Ranger della Battistolli, che nel tentativo di fermarli, aveva sparato contro di loro alcuni colpi di pistola. Uno di questi ha centrato alla testa Major, che era al volante della vettura: il 36enne era ricoverato nella Neurochirurgia dell'ospedale Ca' Foncello in condizioni disperate. Oggi è stata dichiarata la morte cerebrale.
Il vigilante, che ha dichiarato di aver reagito dopo essersi visto puntare le armi contro, era stato indagato per tentato omicidio, accusa che ora è destinata ad essere modificata in omicidio. Manuel Major era esponente di una nota famiglia della criminalità trevigiana e lui stesso aveva vari precedenti. I suoi parenti hanno fatto sapere di volersi costituire parte civile nel processo, sostenendo che la guardia giurata non poteva intervenire, non essendo in quel momento in servizio.