Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella ricorrenza del santo patrono il concerto dei Solisti di Radio Veneto Uno

LE QUATTRO STAGIONI DI VIVALDI AFFASCINANO ANCHE I CENTRI SOCIALI

Da piazza San Marco un messaggio in difesa della cultura


VENEZIA - La magia delle Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi affascina anche i centri sociali. Chi temeva scontri e tensioni in piazza San Marco ha dovuto ricredersi: la tradizionale celebrazione della ricorrenza del santo patrono della città lagunare ha rappresentato un inno alla cultura, sublimata nella grande musica di cui il compositore veneziano è stato uno dei massimi capiscuola.
"Save the culture" è stato lo slogan rilanciato dalla piazza cuore di quella che per secoli è stata la capitale mondiale della cultura. "I Solisti di Radio Veneto Uno", ensemble composto da professori d'orchestra di livello internazionale  della scuola veneziana e nato per portare la vera cultura tra la gente, hanno suonato le celeberrime "Quattro Stagioni" davanti alla Basilica di San Marco, ovvero proprio in quei luoghi dove, tra il XV e il XVI secolo, ha preso corpo la tradizione musicale europea moderna.
La manifestazione è stata promossa dall'Associazione Culturale Veneto Uno, in stretta collaborazione con Raixe Venete, con l'intento di diffondere un messaggio di alto profilo culturale ed intellettuale e di sensibilizzare opinione pubblica ed istituzioni sullo stato di sostanziale abbandono in cui versano il mondo della cultura, ma anche dell'informazione, della ricerca, del lavoro intellettuale. La massiccia e convinta partecipazione di migliaia di persone ha ridadito che l'obiettivo di questa originale iniziativa è stato compreso. La stessa amministrazione comunale di Venezia, con in testa il sindaco Luigi Brugnaro e il consigliere comunale delagato alle Tradizioni, Giovanni Giusto, che ha seguito personalmente ogni fase dell'articolata realizzazione della manifestazione, ha creduto fin da subito in questo progetto. Impeccabile l'apporto di Vela spa, che ha fornito tutto il supporto tecnico.
Applausi a scena aperta per i Solisti di Radio Veneto Uno, diretti dal maestro Giorgio Sini e con,  per l'occasione, solista d'eccezione un grandissimo interprete del rango del maestro Carlo Lazari. L'interpretazione è stata degna della grande scuola veneziana, che ha insegnato al mondo intero la lingua universale della musica. Per i promotori, dunque, la soddisfazione di aver visto rinnovarsi l'espressione della vera cultura nella festa più cara ai veneziani, quella dedicata a San Marco.