Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella ricorrenza del santo patrono il concerto dei Solisti di Radio Veneto Uno

LE QUATTRO STAGIONI DI VIVALDI AFFASCINANO ANCHE I CENTRI SOCIALI

Da piazza San Marco un messaggio in difesa della cultura


VENEZIA - La magia delle Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi affascina anche i centri sociali. Chi temeva scontri e tensioni in piazza San Marco ha dovuto ricredersi: la tradizionale celebrazione della ricorrenza del santo patrono della città lagunare ha rappresentato un inno alla cultura, sublimata nella grande musica di cui il compositore veneziano è stato uno dei massimi capiscuola.
"Save the culture" è stato lo slogan rilanciato dalla piazza cuore di quella che per secoli è stata la capitale mondiale della cultura. "I Solisti di Radio Veneto Uno", ensemble composto da professori d'orchestra di livello internazionale  della scuola veneziana e nato per portare la vera cultura tra la gente, hanno suonato le celeberrime "Quattro Stagioni" davanti alla Basilica di San Marco, ovvero proprio in quei luoghi dove, tra il XV e il XVI secolo, ha preso corpo la tradizione musicale europea moderna.
La manifestazione è stata promossa dall'Associazione Culturale Veneto Uno, in stretta collaborazione con Raixe Venete, con l'intento di diffondere un messaggio di alto profilo culturale ed intellettuale e di sensibilizzare opinione pubblica ed istituzioni sullo stato di sostanziale abbandono in cui versano il mondo della cultura, ma anche dell'informazione, della ricerca, del lavoro intellettuale. La massiccia e convinta partecipazione di migliaia di persone ha ridadito che l'obiettivo di questa originale iniziativa è stato compreso. La stessa amministrazione comunale di Venezia, con in testa il sindaco Luigi Brugnaro e il consigliere comunale delagato alle Tradizioni, Giovanni Giusto, che ha seguito personalmente ogni fase dell'articolata realizzazione della manifestazione, ha creduto fin da subito in questo progetto. Impeccabile l'apporto di Vela spa, che ha fornito tutto il supporto tecnico.
Applausi a scena aperta per i Solisti di Radio Veneto Uno, diretti dal maestro Giorgio Sini e con,  per l'occasione, solista d'eccezione un grandissimo interprete del rango del maestro Carlo Lazari. L'interpretazione è stata degna della grande scuola veneziana, che ha insegnato al mondo intero la lingua universale della musica. Per i promotori, dunque, la soddisfazione di aver visto rinnovarsi l'espressione della vera cultura nella festa più cara ai veneziani, quella dedicata a San Marco.