Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 Č DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il superconcerto "I monti raccontano" venerdģ sera al Fermi di Treviso

UN "CORO DEI CORI" PER LA CANZONE DELL'ADUNATA 2017

Sessanta elementi di 15 formazione interpreteranno il brano


TREVISO - Sarà un concerto con “Il Coro dei Cori” a siglare la cerimonia di premiazione del concorso nazionale di composizione corale “Una canzone per l’Adunata”, indetto dalla sezione ANA di Treviso per valorizzare brani che incarnino gli autentici valori alpini e ricordino la Grande Guerra di cui ricorre il Centenario.
“I Monti raccontano” è il titolo dell’appuntamento in calendario venerdì 28 aprile alle 20.30 nell’aula magna dell’istituto Fermi, in via San Pelajo 37 a Treviso. Si tratta di un evento speciale poiché riunisce per la prima volta in assoluto 60 coristi appartenenti ai 15 cori delle quattro Sezioni che organizzano l’Adunata del Piave: Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Valdobbiadene. il concerto sarà diretto dal Maestro Giorgio Susana: pianista, compositore, direttore di coro ed orchestra.
Oltre sessanta i componimenti valutati dai giurati che hanno scelto quale vincitore assoluto Angelo Bernardelli (Bresso-Milano) autore di "Quel che resta". Vista la qualità del lavoro ha ottenuto una segnalazione di merito Maurizio Santoiemma (Padova) per "Schiera di penne"; brani segnalati: "Improvviso, l'inverno" di Gian Pietro Capacchi (Parma), “Ardore alpino” di Bernardino Zanetti (Venezia), "Alpini della Julia" di Daniele Bof
(Montebelluna-Treviso), "Figli del Piave" di Aldo Speranza (Feltre-Belluno), "L'Adunata" di Sebastiano Zanetti (Passons-Udine).
La canzone vincitrice sarà interpretata dal Coro dei Cori, venerdì durante la cerimonia di premiazione. Il concerto prevede l’esecuzione di brani storici, a partire dal 33, l’inno Alpino, passando per Monte Nero, Monte Canino, Monte Pasubio senza trascurare il Testamento del Capitano e brani d’autore come Benja Calastoria. In chiusura onore ai caduti con “La leggenda del Piave” . “L’obiettivo del concorso e del progetto di coralità alpina – spiega il direttore artistico dell’Adunata Ettore Galvani – è quello di far comprendere come si possa proporre musica di qualità innovando e rinnovando il repertorio classico, sia nei contenuti che nell’esecuzione”.
Ed è per questo che il primo e l’ultimo Inno saranno accompagnati dal pianoforte. Un’altra novità riguarda la pubblicazione di un volume contenente gli spartiti della canzone vincitrice e delle 6 segnalate in modo da offrire a tutti i cori la possibilità di sperimentarle. Il volume sarà diffuso durante l’Adunata del Piave.
L’ingresso al concerto è gratuito.