Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il superconcerto "I monti raccontano" venerdì sera al Fermi di Treviso

UN "CORO DEI CORI" PER LA CANZONE DELL'ADUNATA 2017

Sessanta elementi di 15 formazione interpreteranno il brano


TREVISO - Sarà un concerto con “Il Coro dei Cori” a siglare la cerimonia di premiazione del concorso nazionale di composizione corale “Una canzone per l’Adunata”, indetto dalla sezione ANA di Treviso per valorizzare brani che incarnino gli autentici valori alpini e ricordino la Grande Guerra di cui ricorre il Centenario.
“I Monti raccontano” è il titolo dell’appuntamento in calendario venerdì 28 aprile alle 20.30 nell’aula magna dell’istituto Fermi, in via San Pelajo 37 a Treviso. Si tratta di un evento speciale poiché riunisce per la prima volta in assoluto 60 coristi appartenenti ai 15 cori delle quattro Sezioni che organizzano l’Adunata del Piave: Treviso, Conegliano, Vittorio Veneto, Valdobbiadene. il concerto sarà diretto dal Maestro Giorgio Susana: pianista, compositore, direttore di coro ed orchestra.
Oltre sessanta i componimenti valutati dai giurati che hanno scelto quale vincitore assoluto Angelo Bernardelli (Bresso-Milano) autore di "Quel che resta". Vista la qualità del lavoro ha ottenuto una segnalazione di merito Maurizio Santoiemma (Padova) per "Schiera di penne"; brani segnalati: "Improvviso, l'inverno" di Gian Pietro Capacchi (Parma), “Ardore alpino” di Bernardino Zanetti (Venezia), "Alpini della Julia" di Daniele Bof
(Montebelluna-Treviso), "Figli del Piave" di Aldo Speranza (Feltre-Belluno), "L'Adunata" di Sebastiano Zanetti (Passons-Udine).
La canzone vincitrice sarà interpretata dal Coro dei Cori, venerdì durante la cerimonia di premiazione. Il concerto prevede l’esecuzione di brani storici, a partire dal 33, l’inno Alpino, passando per Monte Nero, Monte Canino, Monte Pasubio senza trascurare il Testamento del Capitano e brani d’autore come Benja Calastoria. In chiusura onore ai caduti con “La leggenda del Piave” . “L’obiettivo del concorso e del progetto di coralità alpina – spiega il direttore artistico dell’Adunata Ettore Galvani – è quello di far comprendere come si possa proporre musica di qualità innovando e rinnovando il repertorio classico, sia nei contenuti che nell’esecuzione”.
Ed è per questo che il primo e l’ultimo Inno saranno accompagnati dal pianoforte. Un’altra novità riguarda la pubblicazione di un volume contenente gli spartiti della canzone vincitrice e delle 6 segnalate in modo da offrire a tutti i cori la possibilità di sperimentarle. Il volume sarà diffuso durante l’Adunata del Piave.
L’ingresso al concerto è gratuito.