Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 Č DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verrą inaugurata sabato all'esterno delle scuole medie

LA MERIDIANA CHE SEGNA LE DATE DELLA GRANDE GUERRA

Lo speciale orologio solare realizzato a San Biagio di Callalta


SAN BIAGIO DI CALLALTA - E’ stata costruita per indicare non solo le ore del giorno, come tutte le meridiane, ma principalmente per ricordare le date più significative della Grande Guerra, in particolare della battaglia del Solstizio. Si tratta dell’opera realizzata a San Biagio di Callalta dall’esperto e appassionato di astronomia, Enio Vanzin, e dall’artista e restauratore Mosè Pavanello, su iniziativa dell’associazione culturale Callis Alta.

La speciale meridiana verrà inaugurata con una cerimonia pubblica in programma sabato 6 maggio alle 10, nelll’area esterna della scuola media in via 2 giugno, alla presenza del sindaco Alberto Cappelletto, del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Elisabetta Costa Reghini, del presidente di Callis Alta, Antonio Biasi. Dopo il taglio del nastro, saranno gli autori a spiegare le caratteristiche tecniche e artistiche della meridiana; seguirà l’ascolto del messaggio radiofonico del bollettino della vittoria e l’esecuzione dell’inno “Fratelli d’Italia”.

La meridiana segnerà in particolare il 24 maggio, inizio della guerra, il 21 giugno, battaglia del Solstizio, il 24 ottobre, disfatta di Caporetto e il 4 novembre, fine del conflitto. Per questa data particolare, in corrispondenza delle ore III, un bollino tricolore evidenzia l’ora del cessate il fuoco, istante che viene ricordato dalla meridiana con il sovrapporsi del punto luce sul bollino stesso. Significativa anche la parte pittorica, realizzata da Mosè Pavanello che ha voluto, nella parte bassa del quadrante, riproporre una scena di battaglia sulla riva del fiume Piave, e il motto “Col sol rimembro della Gran guerra i giorni”.