Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

8000 ragazzini dai 6 ai 14 anni nella kermesse fino a domenica

SCATTA IL 39° TORNEO CITTĄ DI TREVISO DI MINIRUGBY

In gara oltre 500 squadre da tutta Euriopa


TREVISO - Mancano meno di 24 ore al via della 39° edizione del Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”, che si svolgerà nell’arco dell’intera giornata di sabato 6 e di domenica 7 maggio. Una festa dello sport con oltre 8000 bambini e bambine dai 6 ai 14 anni. Una due giorni piena di passione e divertimento che i protagonisti ricorderanno per tutta la vita. La manifestazione vedrà presenti oltre 500 club provenienti da tutta Italia ed Europa. Il Torneo ha lo scopo di riunire migliaia di realtà rugbistiche, affinché i propri tesserati possano socializzare e divertirsi con la palla ovale in mano. Diverse novità caratterizzeranno l’edizione 2017, una su tutte è rappresentata dall’universo de I Puffi che è pronto ad invadere la Ghirada e le altre sedi del Torneo: Casale sul Sile, Silea, Paese e Villorba. A rendere l’atmosfera ancor più fantastica ci penserà la creazione di un vero e proprio villaggio, all’interno del quale i piccoli partecipanti avranno la possibilità di divertirsi prendendo parte alle svariate attività ed ai laboratori organizzati.
Questo il saluto del Presidente Amerino Zatta: “E’ per me un grande onore dare il benvenuto alle squadre che parteciperanno alla 39° edizione del Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”, una manifestazione di enorme importanza, in continua crescita e divenuta ormai una tradizione per il rugby trevigiano e non solo. Una grande festa dello sport sempre molto attesa sia dai piccoli e dalle piccole partecipanti che dagli allenatori, accompagnatori, dirigenti, genitori e addetti ai lavori. Da quasi quarant’anni nel mese di maggio, Treviso insieme alle sedi di Casale sul Sile, Paese, Silea e Villorba diventa la capitale del mini rugby. A prescindere dalle squadre vincitrici, per i giovani e le giovani atlete che prenderanno parte alla manifestazione, la vittoria più importante sarà quella di essersi divertiti, e magari ritrovarsi il prossimo anno per trascorrere altre due giornate indimenticabili. Ai partecipanti, agli allenatori, ai dirigenti, agli arbitri, ai medici ed a tutti coloro che in qualsiasi maniera avranno la possibilità di contribuire alla buona riuscita della manifestazione, desidero rivolgere il mio ringraziamento ed inviare i miei migliori auguri”
Il testimonial dell’evento sarà il Leone biancoverde Marco Lazzaroni, questo il suo ricordo quando da bambino partecipò con la squadra della sua città, il Rugby Udine: “Quando mi comunicarono che avrei partecipato al Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”, pensai di essere veramente un bambino fortunato. Tra noi piccoli si sentiva parlare spesso di quest’evento, durante i mesi di avvicinamento la mia curiosità non faceva che crescere, scalpitavo e non vedevo l’ora che quella data arrivasse. Ricordo perfettamente quel giorno, entrai in Ghirada e ciò che avevo davanti ai miei occhi andava oltre ogni mia aspettativa. Vedere tutti quei colori, bambini come me dappertutto, stand con giochi e gadget; furono due giorni ricchi di risate vissuti in un’atmosfera davvero unica che nonostante siano passati degli anni è impossibile dimenticare. Oggi che vivo il centro sportivo de “La Ghirada” tutti i giorni riesco anche a rendermi conto del duro lavoro che ci sta dietro ad un evento del genere, per cui vorrei fare i miei complimenti a tutti coloro che ogni anno lavorano per regalare a bambine e bambine provenienti da qualsiasi parte d’Italia e d’Europa un’esperienza che si porteranno dentro per sempre”