Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 ╚ DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Con gli ultimi ritocchi, ordinanze sulla viabilitÓ a posto"

"SICUREZZA DELL'ADUNATA, C'╚ LA GIUSTA PREPARAZIONE"

Il sindaco Manildo conferma: "Nessun allarme"


TREVISO - "Non c'è preoccupazione, c'è invece preparazione". Lo dice il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, a proposito delle misure di sicurezza e anti-terrorismo adotatate in occasione dell'imminante Adunata nazionale degli Alpini a Treviso. Un dispositivo, ribadisce il primo cittadino trevigiano, non legato ad un allarme specifico, ma conforme alla straordinarietà dell'evento, con oltre 400mila presenze in città. "L'Adunata ha numeri di partecipazione molto importanti - sottolinea Manildo - e dunque deve essere preparata al meglio anche dal punto di vista della sicurezza. Ed è quello che si sta facendo. Tutte le autorità competenti, a partire da Prefettura e Questura, stanno lavorando in modo molto efficiente e approfondito: i tavoli tecnici in materia sono pressoché quotidiani, tutti gli aspetti sono stati considerati e valutati, nulla è lasciato al caso".
Altrettanto delicata la questione della viabilità: l'assetto raggiunguto "è stabile" garantisce il sindaco. E' stato proprio Manildo a richiedere alcune modifiche alle ordinanze già emanate dal dirigente della Polizia locale, in particolare sui divieti di sosta legati alla sistemazione dei bagni chimici e alla raccolta rifiuti. "C'è stato un errore materiale, prontamente corretto. Mi sono confrontato sia con il settore Lavori pubblici, sia con la Polizia locale. - spiega -. Erano state identificate, e dunque fatte oggetto di divieto, più vie di quelle effettivamente necessarie, ora abbiamo ridotto le limitazioni al minimo. E le chiusure avverranno progressivamente: ad esempio, in piazza Vittoria il divieto avrebbe dovuto scattare sabato, invece è stato procrastinato a lunedì".