Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Se n'è andato a 76 anni il coach che rese grande la Liberti

TREVISO PIANGE MARIO DE SISTI, IL PIONIERE DEL BASKET

Aveva allenato in tutto il mondo, anche in Africa e Sudamerica


TREVISO - Addio Mario De Sisti, il pioniere della pallacanestro trevigiana. Aveva compiuto da poco 76 anni, era nato a Ferrara il 3 aprile 1941. E' morto questa mattina in una clinica privata di Ferrara, la città natale. La pallacanestro trevigiana ed italiana piange la scomparsa di un allenatore che in carriera era stato capace di regalare tre promozioni in A1 e pure una storica Coppa Korac alla Virtus Roma nel 1986. Di fatto uno dei tecnici che avevano contributo alla definitiva trasformazione della pallacanestro in basket, uno sport più moderno senza perdere il suo alone romantico ed eroico. A Treviso indimenticabili le sue stagioni alla Liberti, dal 1977 al 1981, con le storiche promozioni dalla B alla a2 e dalla A2 alla A1. Aveva allenato la nazionale italiana under 18, ma anche Udine e Treviso, Gorizia e Virtus Roma, Pallacanestro Livorno e Sassari, Napoli e Reyer Venezia, Pistoia, Torino, Rovereto. La sua visione della pallacanestro e la capacità di guardare oltre lo avevano portato, ben prima delle esperienze degli ultimi allenatori di casa nostra, all’estero, alla guida del Nyon e della Nazionale svizzera, della nazionale dell’Uruguay e della Repubblica Centrafricana. I funerali si terranno martedì 16 maggio alle ore 15 nella chiesa dell’Immacolata di piazzale Dante a Ferrara. Lunedì in occasione di garauno fra De' Longhi e Kontatto sarà osservato un minuto di raccoglimento.