Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dai dispositivi antivertigini ai veicoli robot, il premio alla startup dell'anno

LA MARCA TREVIGIANA TERRA DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE

Dal 23 al 27 maggio gli Innovation Days


TREVISO - La Marca trevigiana terra di innovazione: in provincia sono 125 le startup innovative iscritte nell'apposito registro della Camera di Commercio e operano quattro incubatori, tra cui il primo nato in Italai, H-Farm, attivo ancor prima dei decatanti modelli della Silicon Valley. "Ma soprattutto qui c'è un ecostistema, fatto di enti pubblici ed associazioni di categoria, che da tempo sta supportando l'innovazione", conferma il direttore scientifico Luca Barbieri. Ecco spiegata la scelta di tenere in varie località trevigiane gli Innovation Days 2017. Dal 23 al 27 maggio la rassegna porterà seminari, dibattiti, presentazioni di ricerche, laboratori, consulenze sull'orientamento scolastico e professionale dedicate ai più giovani. Tra i vari appuntamenti il 23 maggio a Castelfranco si parlerà di Industria 4.0, mentre il 24 a Treviso il tema sarà l'identità cittadina e l'innovazione. Il 25 a Conegliano protagonisti il cibo e l'agroalimentare, sempre letti nell'ottica del rapporto con le nuove tecnologie. Prima della conclusione, a Treviso, sulle prospettive per la smart city, uno dei momenti salieti della manifestazione è in programma il 26 maggio, nella sede della Provincia, al Sant'Artemio, sempre nel capoluogo: un'intera giornata dedicata alle startup.
Dal dispositivo per la diagnosi dei pazienti sofferenti di vertigini alle “stazioni di servizio” smart collocate lungo le ciclovie, dove i ciclisti possono trovare riparo per sé e il proprio mezzo, utilizzare una connessione wi-fi, ricaricare lo smartphone, ma anche disporre di acqua e toilette, kit di primo soccorso, informazioni sul luogo. Dai veicoli modulari che si guidano da soli e si combinano tra loro alla tecnologia per trasformare scarti dell'industria alimentare ad alto tenore di umidità in combustibile. Sono lo alcuni dei progetti finalisti del "Preio Startup trevigian dell'anno", indetto proprio in occasione degli Innovation Days, Dalle inziali 30 candidature, la rosa è stata ristretta a dieci finalisti: tra loro la giuria il 26 maggio decreterà il vincitore, a cui andranno 2.500 euro messi in palio dagli Alumni di Ca' Foscari (l'associazione dei laureati dell'università veneziana) e altre agevolazioni.

Galleria fotograficaGalleria fotografica