Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/299: AD ABU DHABI WESTWOOD SI IMPONE SU UN SORPRENDENTE LAPORTA

Nel torneo in vigore le norma anti-gioco lento


ABU DHABI - Sono sette gli azzurri che partecipano al Championship di Abu Dhabi, il primo degli otto tornei sponsorizzati dalla Rolex nell’ambito dell’Eurotour. Sono numerosi, i campioni che iniziano l’anno 2020 negli Emirati Arabi Uniti all’Abu Dhabi GC, con lo statunitense...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL CIELO, IL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuova sconfitta allo sprint per la De' Longhi contro Bologna

MALEDETTO ULTIMO TIRO: ORA LA FORTITUDO È 2-0

In garauno a fallire era stato Moretti, ora Fantinelli


TREVISO - Altro tiro della possibile vittoria, altro errore: lunedì era stato Moretti, stavolta Fantinelli da tre. Non c'è verso: per la De' Longhi gli arrivi in volata con la Fortitudo vanno sempre storti. Ed ora la situazione è disperata: sotto 0-2 bisogna vincerne 3 di fila, di cui 2 al PalaDozza. 

L’avvio è scoppiettante, con Mancinelli e Legion grandi protagonisti per gli ospiti, mentre TVB trova i suoi primi quattro canestri da altrettanti protagonisti. TVB è frizzante e vuole riscattare la sconfitta di gara-1. E la verve offensiva dei ragazzi di Pillastrini si traduce in falli spesi dagli ospiti per fermare le incursioni della De’ Longhi: Kontatto in bonus già al 4’. Si gioca punto a punto con la tripla di Negri che vale il 13-11 a metà quarto. La Fortitudo si aggrappa all’esperienza di Cinciarini, ma l’accoppiata Perl-Perry continua a martellare il canestro ospite. Cambiano i quintetti, non l’intensità, che causa tre palle perse ai bolognesi nei primi otto minuti: erano state altrettante in tutta gara-1. Boniciolli vuole parlarci su (19-15 TVB), e i suoi rientrano dal time-out alzando il livello di intensità difensiva. Stavolta è Montano a trovare una mini-striscia di 5 punti che tiene il match in equilibrio. Mette i suoi primi due punti anche Moretti, cui replica un ispirato Cinciarini. Perry e Negri, dalla lunetta, sigillano il 24-22 di fine primo quarto, una frazione caratterizzata dalle alte percentuali, con entrambe le formazioni sopra il 67% dal campo.

Cambia decisamente la musica nella seconda frazione: per ben due volte la De’ Longhi costringe la Fortitudo all’infrazione di 24 secondi grazie ad una difesa asfissiante. Ma la Kontatto non è da meno e il primo canestro lo trova Perry. Sale la tensione e sul recupero di Saccaggi viene fischiato tecnico per proteste a Boniciolli: non ne approfitta fino in fondo TVB che segna il libero, ma subisce subito dopo la tripla di capitan Mancinelli. La De’ Longhi non riesce a scappare e Legion la riacciuffa. Il sorpasso arriva con Knox e l’allungo ancora con la terza tripla di Mancinelli, per un parziale di 10-0 con cui si arriva al 15’. Treviso esce dal letargo in maniera impetuosa, con la schiacciata di Ancellotti che subisce fallo, completando il gioco da tre punti. La Fortitudo, però, ha un Mancinelli in più nel motore: gioco da tre punti e punto numero 14 con 5/5 al tiro. Mini-break firmato Moretti che dal 37-30 riporta la De’ Longhi sotto di sole tre lunghezze. Il solito Legion spegne gli entusiasmi con una conclusione pesante. All’intervallo è 42-35 per la Fortitudo, con la statistica che racconta di una Bologna più precisa al tiro (57% contro 43% complice il 4/17 del secondo quarto di TVB), mentre a rimbalzo c’è equilibrio con un 16-15 pro-Treviso, brava a limitare le palle perse (6, con 5 recuperi).

Si riparte con una ficcante entrata di Ruzzier cui replica Moretti con un bel canestro. Legion la mette di talento, Montano firma il primo vantaggio esterno in doppia cifra (48-37), con Pillastrini che corre subito ai ripari chiamando time-out. La riscossa è griffata Jesse Perry, autore di quattro punti consecutivi. Immediato il minuto di sospensione anche per Boniciolli, che stoppa l’inerzia e riparte grazie a Montano, autentico killer di TVB. La Kontatto riesce a mantenere un vantaggio sempre vicino alla doppia cifra. Ogni volta che la De’ Longhi prova a rientrare viene respinta da una prodezza ospite, come la tripla di Legion che stampa il 61-50 sul tabellone.

Serve una scossa per rimettere la partita in carreggiata e allora ecco capitan Fantinelli e il gancione di Tommy Rinaldi per il -7. Ora c’è di nuovo partita, TVB rosicchia ancora un punto grazie a Perl, poi l’immancabile tripla di Montano vale il nuovo +9 esterno. Un monumentale Perry sgancia il missile del nuovo -6 e sulla bomba di Saccaggi di metà quarto la partita è ufficialmente riaperta: 64-67, time-out per Boniciolli. La De’ Longhi butta tutte le energie residue sul parquet, Mancinelli riallunga, Rinaldi colpisce da tre per il -2, Knox allunga, Moretti riprende: si entra nell’ultimo minuto di gioco sul 71-69 per la Fortitudo che in attacco non realizza. Rinaldi si procura un viaggio in lunetta, ma ne mette solo uno, Legion commette infrazione di passi in attacco e Pillastrini chiama time out quando mancano venti secondi al gong finale. Le triple della De’ Longhi si infrangono sul ferro e Montano dalla lunetta mette il sigillo sulla seconda vittoria in tre giorni dei felsinei.


DE’ LONGHI TREVISO BASKET – KONTATTO FORTITUDO BOLOGNA 70-73

DE’ LONGHI: Fantinelli 4 (2/3, 0/1), Moretti 12 (5/12, 0/3), Perl 8 (3/7, 0/1), Perry 17 (5/9, 1/2), Ancellotti 5 (2/6 da 2); La Torre, Saccaggi 4 (1/2 da 3), Rinaldi 13 (3/5, 1/1), Negri 7 (1/2 da 3). NE: Malbasa, Poser, Marini. All.: Pillastrini

KONTATTO: Ruzzier 2 (1/2, 0/3), Legion 17 (4/5, 2/3), Raucci 0 (0/1 da 3), Mancinelli 18 (3/5, 3/3), Knox 10 (4/7 da 2); Cinciarini 8 (4/9, 0/1), Candi 0 (0/2 da 2), Campogrande, Montano 16 (4/4, 2/4), Gandini 0 (0/1 da 3), Italiano 2 (1/1 da 2). NE: Costanzelli. All.: Boniciolli

ARBITRI: Nicolini, Yang Yao, Cappello.

NOTE: pq 24-22, sq 35-42, tq 50-61. Tiri liberi: Treviso 18/28, Fortitudo 10/15. Rimbalzi: Treviso 21+14 (Perry 7+2), Fortitudo 24+4 (Knox 3+3). Assist: Treviso 11 (Fantinelli 6), Fortitudo 13 (Mancinelli 4). Fallo tecnico a Boniciolli al 22’07” (26-22). 5 falli: Ruzzier al 38’48” (67-71). Spettatori: 5152.