Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Lo spettacolo venerdì 19 alle 21 con la regia di Giulia Pelliciari e Marta Cortellazzo Wiel

TITANIA E PUCK AL TEATRO BUSAN DI MOGLIANO

In scena Shakespeare con Sogno di una notte di mezz'estate


MOGLIANO VENETO - Quattro innamorati, un bosco di fate e un gruppo di attori a cavallo tra due realtà: luce e ombra, razionalità e libertà dei sensi; questa è la magia di Sogno di una notte di mezz'estate, spettacolo tratto dall'omonima commedia di Shakespeare che andrà in scena venerdì 19 maggio alle 21 al Teatro Busan di Mogliano Veneto.

Un racconto incalzante nel quale protagonista è l’energia vitale dei giovani attori de la COMPAGNIA LA STANZA, amplificata dalla scenografia di Federico Cautero, che come un vero alchimista animerà la scena con i colori delle opere pittoriche di Martino Zanetti che scorreranno animate scomposte e ricomposte su muri e soffitti. Regia di Giulia Pelliciari e Marta Cortellazzo Wiel

L'intervista a Giovanna Cordova, di Tema Cultura.