Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Durante la guerra suonava l'allarme per i bombardamenti

NONNA FORTUNATA CENDRON SPEGNE 103 CANDELINE

Martedì grande festa a Casa Marani di Villorba


VILLORBA - Classe 1914, Fortunata Cendron, villorbese doc, neppure ventenne si è sposata con Arturo Girotto di Ponzano Veneto e ha iniziato a lavorare, senza un vero stipendio ma in cambio dell’alloggio, allo stabilimento Del Prà di Treviso. Poi è scoppiata la seconda guerra mondiale e, ricorda la signora Fortunata, era lei l’incaricata a suonare l’allarme di pericolo di bombardamento. Momenti duri che hanno portato lei e la famiglia, con i due figli Sergio e Carletto, a Merlengo, da sfollati. Finita la guerra, con grande sacrificio, i Cendron sono riusciti a coronare il sogno di comprare una casa tutta loro, a Fontane.

Sebbene non avesse pensato di abitarci un giorno, Fortunata ha frequentato Casa Marani da quando è stata aperta, per incontrare la cognata, anche dopo la morte del marito nel 1979, e altri suoi amici. La domenica, con loro partecipava alla messa e si fermava a pranzo, poi nel pomeriggio giocavano a carte. Momenti che ancora oggi Fortunata ricorda esser stati di serenità e allegria. Dal 2014, per sua scelta, a Casa Marani vive anche lei e ogni mercoledì mattina incontra il figlio Sergio che è volontario della struttura e che con Fortunata condivide la passione per il canto.

Nonna Fortunata è in buona compagnia: solo nella sede di Villorba sono altre due le ospiti che hanno già soffiato le candeline per l’ambito traguardo e altri due ultracentenari risiedono nella sede di Paese. Per festeggiare insieme a parenti e amici, Casa Marani ha organizzato una grande festa di compleanno alle 10 di martedì 23 maggio. Dopo il saluto e gli auguri della presidente Daniela Zambon, della direzione e del personale della struttura, assieme a quelli del Comune di Villorba, taglio della torta e brindisi saranno accompagnati dalla fisarmonica di Carlo Toniolo.