Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il primo bilancio della neo segretaria della Cisl Belluno Treviso

"UN NUOVO PATTO DI SOLIDARIETÀ PER LAVORARE TUTTI"

Cinzia Bonan sollecita nuovi strumenti per aumentare l'occupazione


TREVISO - C'è chi lavora troppo e chi non lavora affatto. Cinzia Bonan, segretaria generale della Cisl Belluno Treviso, rilancia la necessità di sperimentare nuove forme per ampliare il mercato del lavoro trevigiano. Anche studiando la possibilità di ridurre l'impegno lavorativo di ciascuno: "Se non riusciamo ad aumentare i posti di lavoro - sottolinea -, è necessario che quelli presenti siano suddivisi per la forza lavoro esistente. E' una considerazione banale, che però ci deve portare a riflettere su come generare un'occupazione sufficiente perché tutti si sentano parte collaborante e produttiva della comunità".
La neo segretaria della Cisl cita un possibile esempio di strumento cda utilizzare: "I contratti di solidarietà hanno consentito alle aziende, nel periodo di crisi, di salvaguardare le professionalità, in attesa, come in alcuni casi poi fortunatamente è successo, che il mercato riprendesse. Le stesse modalità potrebbero essere utilizzate per tentare degli esperimenti per allargare l'occupazione". Per questo la sindacalista sollecita un nuovo patto a tre tra rappresentanti dei lavoratori, delle imprese e delle istituzioni locali. Ma guarda anche a nuovi contratti quadro per favorire la conciliazione tra famiglia e lavoro nei confronti delle donne lavoratrici.