Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento mercoledì all'auditorium di piazza delle Istituzioni

BARBERO INDAGA SUI GENERALI NELLA DISFATTA DI CAPORETTO

Il noto storico e divulgatore terrà una confernza a Treviso


TREVISO - Rappresenta la peggior sconfitta subita dall'esercito italiano nell'era recente, tanto da segnare in profondità la coscienza collettiva del paese ed entrare nel linguaggio comune come sinomimo di disfatta. La battaglia di Caporetto, inziata nella notte del 24 ottobre 1917, costituisce tuttora una dibattuta pagina di storia. Fu colpa dell'arrendevolezza delle truppe italiane, come cercò di giustificarsi il generale Luigi Cadorna, comandante supremo delle forze armate? Oppure - come ormai accertato dalla storiografia - vi furono pesanti responsabilità dei vertici militari? Proverà a rispondere Alessandro Barbero, storico specializzato in storia militare e del Medioevo professore all'università del Piemonte Orientale, noto al grande pubblico per le sue collaborazioni alla trasmissione televisiva Super Quark. Mercoledì 24 maggio (giorno dell'entrata in guerra dell'Italia nel primo conflitto mondiale) Barbero terrà una conferenza  su "I generali italiani a Caporetto", alle 19 all'Auditorium della Fondazione Cassamarca, in piazza delle Istituzioni.
L'appuntamento, ad ingresso libero, rientra nel ciclo di incontri "1914-1918. Combattenti e non solo: protagonisti e vittime della Grande Guerra", organizzati dal Gruppo Alpini per Treviso, in collaborazione con l'Università di Trento.