Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/325: NUOVI TALENTI AZZURRI IN LUCE AL CAMPIONATO NAZIONALE OPEN

Brindano il pro Giulio Castagnara e la dilettante Caterina Don


SUTRI (VT) - Nell’ambito del Progetto Ryder Cup, l’Italian Pro Tour mette in azione i protagonisti del golf, in un circuito di gare che coinvolge tutta la nazione da nord a sud.La più longeva gara italiana, a cui negli ultimi due giorni si attacca la relativa sezione femminile,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Messo a punto un sistema per trasformare residui vegetali in combustibile

HBI È LA STARTUP TREVIGIANA DELL'ANNO AGLI INNOVATION DAYS

L'azienda vicitrice anche di un concorso in Cina


TREVISO - Hbi, azienda che sfrutta la tecnologia di conversione idrotermica per trasformare substrati vegetali di scarto in materiale Greenpeat, è la Startup Trevigiana dell’Anno. Doppio successo per la startup innovativa: ha infatti vinto anche il premio messo in palio da Ascotrade. Foodracers, marketplace attivo già in 16 città, che mette in relazione i clienti che vogliono ordinare a domicilio con i racers, disposti a ritirare dal ristorante e consegnare i piatti a casa, è stata invece l’idea che più ha convinto i presenti al Sant’Artemio, vincendo così il premio del pubblico. I verdetti sono arrivati oggi, venerdì 26 maggio, all’interno della giornata centrale dei Treviso Innovation Days, organizzati da Blum e Cattolica Assicurazioni. Le dieci imprese innovative, selezionate da una giuria di esperti sulle 30 candidature arrivate, si sono sfidate dalla mattina alla sera il 26 maggio al complesso Sant’Artemio per aggiudicarsi il premio Startup Trevigiana dell’Anno. Il vincitore ha così portato a casa il primo premio: 2.500 euro messi a disposizione dall’associazione Alumni dell’Università Ca’ Foscari. Per le tre startup finaliste (oltre a Hbi anche Beon Solutions e Zulu Medical) inoltre finanziamenti a tasso agevolato messi a disposizione da Banca della Marca.