Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82░ Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I ciclisti sono passati sul durissimo Ca Del Poggio

GIRO D'ITALIA NELLA MARCA: TAPPA A PINOT

Nessuna variazione sostanziale in classifica generale


TREVISO - Il Giro d'Italia ha attraversato oggi la Marca: la penultima tappa Pordenone-Asiago di 190 km è andata al francese Pinot, con lui sono arrivati cinque dei primi sei della classifica generale. Staccato soltanto Dumoulin che resta 15” indietro, un ritardo che lo conferma come favorito d'obbligo per la vittoria finale prima della crono di domani. Alle spalle del vincitore arriva secondo Zakarin e terzo Nibali. La classifica generale: guida Quintana con di vantaggio su 39” su Nibali, 43” su Pinot, 53” su Dumoulin, 1’15” Zakarin, 1’30” Pozzovivo. Pozzato, in mezzo a due imponenti ali di folla, è transitato in testa al primo gpm di giornata, Muro di Ca' del Poggio - 1,1 km al 12.7%, max 18%. Senza troppe emozioni la scalata al Monte Grappa, le azione vere iniziano sulla Foza, dove hanno scollinato per primi due esemplari Pozzovivo e Dumoulin, mentre Nibali, Quintana e Pinot salivano insieme tra un attacco dopo l’altro e staccando Dumoulin, in verità non di troppo. Negli ultimi 15 chilometri il trio Vincenzo-Nairo-Thibaut si è riportato su Pozzovivo e Zakarin, con l’olandese sempre distanziato di una manciata di secondi.

ARRIVO Thibaut PINOT (Fra, Fdj) 190 km in 4h57'58"; 2. Zakarin (Rus, Katusha) s.t.; 3. Nibali (Bahrain-Merida); 4. Pozzovivo; 5. Quintana (Col); 6. Jungels (Lus) a 15"; 7. Yates (Gb); 8. Reichenbach (Svi); 9. Mollema (Ola); 10. Dumoulin (Ola).

CLASSIFICA 1. Nairo QUINTANA (Col, Movistar) 90h00'38"; 2. Nibali (Bahrain-Merida) a 39"; 3. Pinot (Fra, Fdj) a 43"; 4. Dumoulin (Ola) a 53"; 5. Zakarin (Rus) a 1'15"; 6. Pozzovivo a 1'30"; 7. Mollema (Ola) a 3'03"; 8. Yates (Gb) a 6'50"; 9. Jungels (Lus) a 7'18"; 10. Formolo a 12'55".