Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra i presenti alla cerimonia il notissimo critico d'arte

ANCHE SGARBI ALLA CITTADINANZA ONORARIA PER CARLO BALLJANA

Lo scultore insignito del riconoscimento dal Comune di Farra di Soligo


FARRA DI SOLIGO - Un altro meritatissimo riconoscimento è stato assegnato sabato dal comune di Farra di Soligo, al grande maestro della scultura Carlo Balljana. Alla cerimonia tenuta l’Auditorium Santo Stefano di Farra di Soligo, oltre al sindaco Giuseppe Nardi, erano presenti anche numerosi artisti, giornalisti, politici, personaggi della cultura e dello spettacolo, nonché il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, legato a Balljana da particolare stima e consolidata amicizia. Conosciuto dalla critica ufficiale come lo “Scultore del vento e dei papi”, Balljana è nato a Farra di Soligo il 29 agosto del 1944. Si è laureato in ingegneria e architettura artistico-ambientale a Friburgo, in Svizzera. Dal 1963 ha esposto in mostre collettive e personali in tutto il mondo ed ha partecipato e vinto una miriade di concorsi nazionali ed internazionali. In questi ultimi anni si è dedicato principalmente alla realizzazione di monumenti e di grandi opere in spazi pubblici e privati. Ha eseguito oltre ottanta monumenti in Europa. Un’opera di rilevanza mondiale è il reliquiario in oro e argento, che conserva l’apparato vocale di Sant’Antonio, nella Cappella del Tesoro nella Basilica Vaticana del Santo di Padova. Tra le mostre più importanti ricordiamo l’esposizione all’Ateneo San Basso a Venezia nel 1988, al Museo Civico Bellona di Montebelluna nel 1989, all’Espace Eugène Delacroix a Parigi nel 1991 e, nel 1993, al Museo Fondazione G.B. Cima di Conegliano. Carlo Balljana ha vinto numerosi riconoscimenti, tra i quali il primo premio medaglia d’oro scultore del Campidoglio a Roma nel 1982 e il primo premio del Concorso Internazionale d’Arte, in occasione del centenario della Tour Eiffel a Parigi nel 1989. Sue opere si trovano nella Città del Vaticano (quattro crocifissi in bronzo, da Papa Giovanni XXIII a Karol Wojtyla); a Washington (scultura di contadina veneta al presidente Ronald Regan), a Sotto il Monte (in provincia di Bergamo), nella casa natale di Papa Giovanni XXIII (un importante gruppo bronzo che rappresenta la famiglia dei Roncalli); a Mosca (volo di colombe in bronzo al presidente sovietico Mickail Gorbaciov, 1989) a Sofia in Bulgaria (monumento a Papa Giovanni XXIII, 2002) a Sotto il Monte nel seminario del PIME, nel giardino della casa natale di Papa Giovanni XXIII, un grande complesso bronzeo rappresentante l’Albero della Vita, 2003. Nel 2004 il Comune di Moriago della Battaglia dona al Presidente Carlo Azeglio Ciampi una scultura di Balljana dedicata ai Caduti del Piave. Nel 2006, il grande Portale in bronzo del Duomo di Sotto il Monte, dedicato al Beato Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II.
Diego Berti