Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6░ APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La decisione del magistrato contro quella della Procura

NON SI ╚ CERTI DELLA GARA DI VELOCIT└: AI DOMICILIARI I KOSOVARI

Nella sciagura perse la vita Giuliano Babbo


VENEZIA - Una decisione che solleverà certamente un vespaio di polemiche quella del magistrato che ha scarcerato i due cugini kosovari residenti a Cessalto e Salgaredai quali, a bordo di un'Scarcerati i kosovari dell'incidente con pirata di San Donà
di
Audi A3,
durante una folle gara fra auto a San Donà, avevano travolto l'auto con a bordo Giuliano Babbo, 53enne di Eraclea, uccidendolo. La motivazione del giudice è stata che non sussistono sufficienti indizi per definire il fatto una gara fra vetture. I due si trovano ora agli arresti domiciliari: i reati restano omicidio stradale ed omissione di soccorso."Non c'è certezza della gara clandestina", i due cugini kosovari lasciano il carcere