Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il maltempo ieri sera ha paralizzato il centro

BOMBA D'ACQUA A CONEGLIANO, DANNI INGENTI

Pioggia, grandine, tuoni e fulmini, in tilt la viabilità


TREVISO -Rovinoso nubifragio ieri sera a Conegliano: i danni sono ingenti, con strade e decine di garage e scantinati allagati. Una vera e propria bomba d'acqua si è abbattuta improvvisamente verso le 21 nel centro della città e che ha ricordato una analoga situazione nel 2015. Violenti scrosci di pioggia, a volte mista a grandine, accompagnati da tuoni e fulmini: ben presto l'illuminazione è andata in tilt, bloccato il sottopasso di viale Italia, colpita anche Santa Lucia. Innumerevoli le chiamate ai Vigili del fuoco, che hanno lavorato per tutta la notte assieme alla Protezione Civile e Comune. Poco prima di mezzanotte la situazione ha iniziato a normalizzarsi, questa mattina si conta di completare il lavoro.