Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ricavati due bacini per contenere eventuali piene

CONCLUSI I LAVORI DI RICALIBRATURA DEL RUSTEGHIN A MOGLIANO VENETO

Intervento da 559mila euro realizzato dal consorzio Acque Risorgive


MOGLIANO VENETO - Si sono conclusi i lavori di ricalibrazione dello scolo Rusteghin in comune di Mogliano Veneto.
L’intervento, approvato dalla Giunta regionale per un importo a base d’asta di circa 559 mila euro, è stato realizzato dal consorzio di bonifica "Acque Risorgive". Si tratta di un progetto previsto nell’ambito degli interventi strutturali sulla rete minore di bonifica e riguardanti, in questo caso, i sottobacini del fiume Zero.
Grazie ai lavori portati a termine da Acque Risorgive sono stati realizzati due bacini di laminazione che vengono utilizzati per la fitobiodepurazione, ovvero il processo naturale di abbattimento dei nutrienti presenti nelle acque, e che durante le fasi di piena svolgono la funzione di difesa idraulica, trattenendo i quantitativi di acqua in eccesso.
I lavori prevedevano inoltre la realizzazione di due manufatti con la funzione di collegamento idraulico tra i bacini di invaso, la ricalibratura dello scolo Buratti, una botte a sifone sottopassante lo scolo Rusteghin, un manufatto di sbarramento e a sfioro che ne garantisce la funzionalità e due nuovi manufatti di attraversamento sulla viabilità secondaria.