Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il giocatore lascia la De Longhi dopo appena un anno

TREVISO BASKET NON CONFERMA ANDREA SACCAGGI

"Peccato, alla seconda stagione avrei reso di più"


TREVISO - La De' Longhi Treviso Basket dopo un anno saluta Andrea Saccaggi. La dirigenza biancoceleste infatti ha esercitato l'opzione per il prolungamento del rapporto contrattuale con il giocatore Andrea Saccaggi. La società ringrazia calorosamente Andrea per la dedizione e l'impegno dimostrato nell'annata trascorsa insieme e gli augura buona fortuna per il prosiegiuo della carriera sportiva. Lui dice: "Sinceramente mi dispiace e mi resta un po‘ d‘amaro in bocca, anche se naturalmente rispetto la decisione della dirigenza, avrei voluto restare anche perché sarei stato certo che, alla seconda stagione e senza i guai fisici che ho passato quest’anno, avrei offerto certo un rendimento migliore."