Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il giocatore lascia la De Longhi dopo appena un anno

TREVISO BASKET NON CONFERMA ANDREA SACCAGGI

"Peccato, alla seconda stagione avrei reso di più"


TREVISO - La De' Longhi Treviso Basket dopo un anno saluta Andrea Saccaggi. La dirigenza biancoceleste infatti ha esercitato l'opzione per il prolungamento del rapporto contrattuale con il giocatore Andrea Saccaggi. La società ringrazia calorosamente Andrea per la dedizione e l'impegno dimostrato nell'annata trascorsa insieme e gli augura buona fortuna per il prosiegiuo della carriera sportiva. Lui dice: "Sinceramente mi dispiace e mi resta un po‘ d‘amaro in bocca, anche se naturalmente rispetto la decisione della dirigenza, avrei voluto restare anche perché sarei stato certo che, alla seconda stagione e senza i guai fisici che ho passato quest’anno, avrei offerto certo un rendimento migliore."