Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Violento rogo scoppiato in un capannone nel Veneziano

INCENDIO A FUSINA, NESSUN PERICOLO PER TREVISO

L'Arpav dice che l'aria non è in pericolo


VENEZIA - Nessun pericolo di inquinamento per Treviso a causa del violento incendio scoppiato stamattina in un capannone a Fusina, nel veneziano, che tratta rifiuti ingombranti nello stabilimento Eco-Ricicli Veritas. A parte gli interventi degli specialisti e dei Vigili del fuoco, sono state effettuate delle analisi da parte dell'Arpav, che ha attivato il Sistema integrato per il monitoraggio ambientale e la gestione delle emergenze. Il fuoco ha provocato una imponente colonna di fumo nero, visibile da distante, ma gli accertamenti hanno stabilito che non esiste alcun pericolo per la popolazione in loco e tantomeno a distanza.