Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Bortolanza: "progetto in crescita; per i prossimi anni nuove opportunità culturali

TREVISO SUONA JAZZ, SUCCESSO E SOLD OUT

Richieste di contatti per pubblico anche da fuori regione


TREVISO - Grande successo per la terza edizione di Treviso Suona Jazz, il jazz Festival della città ideato e curato dall’Associazione Urbano Contemporaneo, che per 7 giorni ha coinvolto i luoghi di interesse storico ed artistico del centro storico, con workshop e concerti da tutto esaurito.

La manifestazione, che è diventata un appuntamento fisso per la città, e che veniva già dall’ottima edizione dello scorso anno, ha registrato sold-out consecutivi da inizio a fine programma coinvolgendo nomi prestigiosi del panorama jazz nazionale e internazionale, che per la prima volta sono finalmente arrivati ad esibirsi in città.

Ma non c’è stato solo questo, è da sottolineare la volontà di fare rete con le realtà del territorio. “il consolidamento dei rapporti con due importanti Conservatori italiani come lo Steffani e il Venezze, e la realizzazione di workshop presso l’Associazione Manzato, dichiara il direttore artistico Nicola Bortolanza, sono aspetti di fondamentale importanza che dimostrano la crescita di un progetto che per i prossimi anni vorrà offrire alla cittadinanza ancora nuove opportunità culturali e di aggregazione sociale”.


Il festival ha saputo attirare un vasto pubblico proveniente anche da fuori Regione, turisti ed appassionati hanno soggiornato in città nel corso del week end. Merito di una programmazione di qualità ma anche della particolare formula ideata e collaudata, con un percorso di eventi tra i Palazzi e i luoghi di particolare interesse artistico e architettonico della città; un connubio perfetto tra musica ed architettura, tema caro ad Urbano Contemporaneo, che ha saputo attirare l’interesse turistico.

Finalmente si è portato il jazz di qualità in città, mi permetto di dirlo perché purtroppo a volte c’è una gran confusione attorno a questa parola, inoltre si è creato valido un gruppo che lavora in armonia e lungimiranza. Ringrazio personalmente il Comune di Treviso, in particolar modo il Sindaco Manildo e l’Assessore Franchin, per il sostegno avuto in questi anni, mi auguro che tale supporto possa ulteriormente crescere per la prossima edizione perché ci sono tutte le carte in regola affinchè questo diventi uno dei Festival più importanti del nord Italia” dichiara Nicola Bortolanza.