Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Fatebenefratelli non vuole versare 3 milioni di risarcimento

FAMIGLIA TREVIGIANA FA PIGNORARE MEZZO MILIONE AD UN OSPEDALE ROMANO

Nel 2002 un neonato nacque con lesioni cerebrali


TREVISO -Una famiglia della provincia di Treviso ha fatto pignorare mezzo milione di euro in seguito ad un presunto caso di malasanità avvenuto all'ospedale romano Fatebenefratelli. La vicenda è nata da una grave lesione cerebrale subita da un neonato nel 2002, causa la mancanza di una trasfusione neonatale: il Tribunale di Roma alla fine del 2016 aveva ordinato il pagamento di tre milioni di euro ma l'avvio delle procedure per il pignoramento è iniziato solo alcune settimane fa. Il mezzo milione è solo la prima rata. Grave lesione cerebrale su neonato, famiglia trevigiana fa pignorare un ospedale romano
"Nonostante l'impegno a prendere in mano la questione l'ospedale ad oggi ha deciso di non pagare e quindi abbiamo provveduto ad un primo congelamento di conti correnti per circa mezzo milione di euro" ha spiegato Roberto Simioni, Presidente di Obiettivo Risarcimento, società di tutoring specializzata in casi di malasanità.