Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Fatebenefratelli non vuole versare 3 milioni di risarcimento

FAMIGLIA TREVIGIANA FA PIGNORARE MEZZO MILIONE AD UN OSPEDALE ROMANO

Nel 2002 un neonato nacque con lesioni cerebrali


TREVISO -Una famiglia della provincia di Treviso ha fatto pignorare mezzo milione di euro in seguito ad un presunto caso di malasanità avvenuto all'ospedale romano Fatebenefratelli. La vicenda è nata da una grave lesione cerebrale subita da un neonato nel 2002, causa la mancanza di una trasfusione neonatale: il Tribunale di Roma alla fine del 2016 aveva ordinato il pagamento di tre milioni di euro ma l'avvio delle procedure per il pignoramento è iniziato solo alcune settimane fa. Il mezzo milione è solo la prima rata. Grave lesione cerebrale su neonato, famiglia trevigiana fa pignorare un ospedale romano
"Nonostante l'impegno a prendere in mano la questione l'ospedale ad oggi ha deciso di non pagare e quindi abbiamo provveduto ad un primo congelamento di conti correnti per circa mezzo milione di euro" ha spiegato Roberto Simioni, Presidente di Obiettivo Risarcimento, società di tutoring specializzata in casi di malasanità.