Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'azienda di trasporto promossa a pieni voti dagli utenti

CORSIA RISERVATA AGLI AUTOBUS IN VIALE DELLA REPUBBLICA

La richiesta di Mom in vista del nuovo servizio per gli studenti


TREVISO - Una corsia preferenziale per gli autobus lungo viale della Repubblica. E' la richiesta avanzata da Mom, l'azienda del trasporto pubblico locale trevigiano. Una necessità soprattutto se andrà in porto, come si augurano dalla società, il progetto di creare un punto di interscambio treno-bus nell'ex stazione ferroviaria di Santi Quaranta. Qui, infatti, dovrebbero scendere gli studenti che arrivano a Treviso via ferrovia e che, oggi, scendono alla stazione centrale, per poi prendere i bus e recarsi nelle varie scuole superiori. Per coloro che devono raggiungere il polo scolastico di viale Europa o gli istituti di via San Pelajo, la nuova fermata, come spiega il presidente di Mom, Giacomo Colladon, consentirebbe di velocizzare i tempi di percorrenza e di decongestionare il Put. La società ha già avviato colloqui con Trenitalia e Rfi (oggi i treni non fermano a Santi Quaranta) e con gli enti locali. L'obiettivo è avviare il servizio ad inizio 2018, utilizzando i mesi precedenti per informare i ragazzi e le loro famiglie. Difficilmente, aggiunge Colladon, il vecchio edificio della stazioncina potrà essere riaperto, ma accanto c'è uno spazio sufficiente per montare una struttura per consentire una sosta al coperto ai passeggeri.
Come detto, però, perchè il sistema possa funzionare, soprattutto gli autobus diretti verso via San Pelajo devono poter disporre di una corsia riservata in Strada Ovest almeno nella fascia oraria di maggior traffico, tra le 7 e le 8 di mattina.
Mom sta lavorando, insieme allo Iuav, anche ad un programma di risistemazione, estetica e funzionale, delle proprie fermate e pensiline.
Sul piano della sicurezza per il proprio personale, invece, dopo l'ennesima aggressione ad opera di un gruppo di giovani, a due controllori, l'azienda pensa anche a corsi di autodifesa per i suoi addetti: "Il questore e il prefetto ci hanno dato questo indirizzo - conferma il presidente - e noi siamo ben contenti di seguirlo".
Intanto gli utenti promuovono la società. Nei mesi scorsi, Mom ha fatto condurre un'indagine su un campione di 1.200 persone, rappresentativo della propria clientela: il grado di soddisfazione generale è risultato di 89,2/100, che sale a 94,4 per la rete urbana. “Soprattuttom, l'indice è migliorato nel tempo – notano il presidente Giacomo Colladon e il direttore Giampaolo Rossi – segno che, nonostante le difficoltà della fusione, i viaggiatori apprezzano il lavoro fatto”. Tra gli aspetti giudicati in modo più positivo: la sicurezza nel viaggio (intesa sia come mancanza di incidenti, sia come rarità di furti), la chiarezza delle informazioni sugli orari, la condotta di guida degli autisti. I voti più bassi (comunque ben al di sopra della sufficienza), invece, riguardano a puntualità, frequenza delle corse, costo dei biglietti (parametro su cui, peraltro, incidono le tariffe regionali), coincidenze con altri mezzi di trasporto. Indicazioni in base alle quali Mom si è già attivata  per migliorare il proprio servizio.