Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/278: IL "GIGANTE" BELGA PIETERS TRIONFA AL CZECH MASTERS

Ultimo giro record, Andrea Pavan conquista il terzo posto


PRAGA (REP. CECA) - Lasciamo per il momento tranquilli i 70 più grandi giocatori del mondo, a darsi battaglia nel BMW Championship, la seconda delle tre tappe della FedEx Cup in corso a Medinah nell’Illinois. Il primo torneo, il Northern Trust giocato nel New Jersey, l’abbiamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Lettera al premier Gentiloni insieme al collega di Vicenza

"FORZARE" L'EUROPA SUL SALVATAGGIO DELLE BANCHE VENETE

La richiesta del sindaco di Treviso Giovanni Manildo al governo


TREVISO - Il bail-in delle banche venete sarebbe "un dramma" non solo per risparmiatori e dipendenti del Veneto, ma "per tutta l'economia nazionale". Per questo il sindaco di Treviso Giovanni Manildo, insieme al collega di Vicenza, Achille Variati, ha scritto una lettera al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, per sollecitare una rinnovata pressione del governo nei confronti dell'Europa, perchè dia il via libera al salvataggio.
"Abbiamo voluto far sentire la voce dei due Comuni capoluogo - sottolinea il primo cittadino trevigiano -, mandare il segnale che è fondamentale salvare queste due banche e che il tempo sta per scadere e avere la conferma che il governo non abbandona Veneto Banca e BpV. Il Veneto è stato per tanti anni la locomotiva del Nordest, il salvataggio è condizione essenziale per continuare ad esserlo”.
Manildo e Variati hanno chiesto al governo di "forzare" verso l'Unione europea
“Abbiamo chiesto di far sentire chiara la vicinanza alle banche e al Veneto. Forzando anche sugli equilibri economico finanziari necessari al salvataggio, ad esempio con una ridefinizione delle somme necessaria. Se  lo Stato si presenta all’Unione europea, con a fianco la Regione e tutto il territorio, ci possono essere le condizioni per trovare nuovi investitori per le banche. Il presidente Gentiloni può agire da pivot istituzionale”. Ma il leader di Ca' Sugana ribadisce anche la necessità che in questa azione l'esecutivo statale sia affiancato dalla Regione, da tutte le istituzioni del territorio e, pure, dall'imprenditoria privata, per offrire una rappresentazione unitaria del Veneto, "ciò che è mancato negli ultimi venti anni".