Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prima il malore, poi è precipitato per venti metri in un dirupo

INFARTO DURANTE UN'ESCURSIONE, MUORE DON VALERIO BORTOLIN

Il 63enne sacerdote di Valdobbiadene stava salendo sul Pizzocco


SAN GREGORIO NELLE ALPI (BL) - Colpito da un infarto, ha perso l'equilibrio ed è precipitato in un dirupo. E' morto così, tra i monti che tanto amava, don Valerio Bortolin. Il sacerdote, 63 anni, originario di Valdobbiadene, viveva a Padova, dove insegnava filosofia alla Facoltà teologica del Triveneto ed era docente all'Istituto superiore di scienze religiose, oltre ad essere cooperatore festivo nella parrocchia di San Vito di Valdobbiadene (il territorio valdobbiadenese appartiene, infatti, alla diocesi patavina).
Grande appassionato di montagna, stava salendo sul Monte Pizzocco, in compagnia di alcuni amici: mentre il gruppo era ormai in vista della cima, don Bortolin si è sentito male, ha perso l'equilibrio ed è ruzzolato per oltre una ventina di metri tra le balze rocciose. Erano circa le 13.45: i compagni di escursione, tra cui un medico, hanno immediatamente allertato il 118, avvertendo subito della gravità dell'incidente, avvenuto quasi in cima, all'altezza della Madoneta. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha imbarcato un tecnico del Soccorso alpino di Feltre per aiutare l'equipaggio nella veloce individuazione del punto e in supporto alle operazioni. L'eliambulanza ha quindi calato con un verricello soccorritore, tecnico di elisoccorso e medico, che però ha potuto purtroppo solamente constatare il decesso del 63enne. Ottenuto il nulla osta per la rimozione, la salma è stata ricomposta e imbarellata per essere recuperata con un verricello e trasportata a San Gregorio, dove attendevano il carro funebre e i carabinieri.