Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oltre 150 tute blu in presidio in piazza delle Istituzioni

AUGUSTIN BREDA RIBATTE PUNTO SU PUNTO AI RILIEVI DELL'ELECTROLUX

Il sindacalista Fiom accusato di aver abusato dei permessi


TREVISO - Augustin Breda ha ribattuto punto su punto alle contestazioni mossegli dall'Electrolux: la multinazionale del freddo, infatti, accusa lo storico delegato Fiom dello stabilimento di Susegena di aver utilizzato in modo improprio i permessi concessi in base alla legge 104, per l'assistenza di un familiare disabile. Secondo l'accusa, anche in base alle indagini di investigatore privato ingaggiato dall'azienda, Breda non si sarebbe assentato dal lavoro, come richiesto, per assistere una zia ultranovantenne. Per questo l'industria ha sospeso in via cautelare il sindacalista.
Nella sede di Unindustria, a Treviso, si è tenuta la cosiddetta "audizione a difesa". Breda insieme al suo avvocato, ha consegnato ed illustrato una memoria in cui comprova tutti gli spostamenti e le commissioni eseguiti nei giorni in questione, giustificandoli come inerenti all'assistenza della parente.
Con lui, alla riunione anche il segretario provinciale della Fiom, Enrico Botter, e Manuale Marcon, dirigente nazionale dell'organizzazione dei metalmeccanici della Cgil. In piazza hanno atteso la fine del colloquio oltre 150 lavoratori dell'Electrolux di Susegana, altri esponenti sindacali della Fiom, ma anche rappresentanti di altre aziende della zona e di altre sigle sindacali, soprattutto organizzazioni di base. Tutti hanno denunciato il provvedimento contro Breda come un colpo all'attività sindacale in fabbrica in generale. Qualche momento di tensione quando i manifestanti hanno cercato di salire nel palazzo dell'associazione industriali per accompagnare il delegato Rsu, ma sono stati bloccati alla porta dai poliziotti della Digos. Non si è andati al di là di un po' di calca e di qualche protesta, anche pr l'intervento pacificatore dello stesso Breda. Poi le tute blu hanno atteso con pazienza l'uscita del collega.