Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nei reparti gli addetti indosseranno una speciale pettorina

"NON DISTURBARE" GLI INFERMIERI, PER NON SBAGLIARE FARMACI

Progetto negli ospedali di Conegliano e Vittorio per la sicurezza delle somministrazioni


CONEGLIANO/VITTORIO VENETO - Infermieri con la pettorina “Non disturbare” per ridurre il rischio nella somministrazione dei farmaci. Prenderà il via il 19 giugno in tutti i reparti degli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto il progetto “Cure Sicure”, volto a ridurre il rischio di errore nella somministrazione dei farmaci in corsia.
“In una corsia d’ospedale – spiega il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - sono presenti molti tipi di interruzioni, come gli allarmi dei monitor, le richieste da parte di altri professionisti o di pazienti e familiari,. Quando accadono questi eventi, gli infermieri sono più portati a commettere errori: l’attività più a rischio, sulla base degli studi internazionali, è la somministrazione delle terapie. Di qui la decisione di partire con questo progetto, volto a ridurre al minimo le interruzioni nei confronti dell’infermiere impegnato nella distribuzione dei farmaci”.
Al fine di essere facilmente riconoscibili, dai pazienti così come dai familiari, gli infermieri che distribuiscono i farmaci indosseranno, in tutti i reparti, una pettorina grigia con la scritta: “Terapia in corso non disturbare”.
“L’invito rivolto a tutti – sottolinea Benazzi – è quello di non interrompere l’infermiere impegnato in questa delicata attività, che richiede attenzione e concentrazione”.
Le interruzioni dell'attività dell'infermiere mentre somministra la terapia causano, secondo un recente studio della Società Italiana di Infermieristica Pediatrica (SISIP), un aumento del 12% degli errori nella fase di preparazione e somministrazione della terapia (sbagliare e confondere un farmaco, un dosaggio, un malato, una via di erogazione..).
“La scritta "Non disturbare" - precisa il direttore Generale - non si riferisce, ovviamente, alle domande che i pazienti possono fare agli infermieri riguardo la loro cura o terapia, ma a tutte le altre interruzioni che avvengono durante il giro di terapia”.