Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82░ Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nei reparti gli addetti indosseranno una speciale pettorina

"NON DISTURBARE" GLI INFERMIERI, PER NON SBAGLIARE FARMACI

Progetto negli ospedali di Conegliano e Vittorio per la sicurezza delle somministrazioni


CONEGLIANO/VITTORIO VENETO - Infermieri con la pettorina “Non disturbare” per ridurre il rischio nella somministrazione dei farmaci. Prenderà il via il 19 giugno in tutti i reparti degli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto il progetto “Cure Sicure”, volto a ridurre il rischio di errore nella somministrazione dei farmaci in corsia.
“In una corsia d’ospedale – spiega il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - sono presenti molti tipi di interruzioni, come gli allarmi dei monitor, le richieste da parte di altri professionisti o di pazienti e familiari,. Quando accadono questi eventi, gli infermieri sono più portati a commettere errori: l’attività più a rischio, sulla base degli studi internazionali, è la somministrazione delle terapie. Di qui la decisione di partire con questo progetto, volto a ridurre al minimo le interruzioni nei confronti dell’infermiere impegnato nella distribuzione dei farmaci”.
Al fine di essere facilmente riconoscibili, dai pazienti così come dai familiari, gli infermieri che distribuiscono i farmaci indosseranno, in tutti i reparti, una pettorina grigia con la scritta: “Terapia in corso non disturbare”.
“L’invito rivolto a tutti – sottolinea Benazzi – è quello di non interrompere l’infermiere impegnato in questa delicata attività, che richiede attenzione e concentrazione”.
Le interruzioni dell'attività dell'infermiere mentre somministra la terapia causano, secondo un recente studio della Società Italiana di Infermieristica Pediatrica (SISIP), un aumento del 12% degli errori nella fase di preparazione e somministrazione della terapia (sbagliare e confondere un farmaco, un dosaggio, un malato, una via di erogazione..).
“La scritta "Non disturbare" - precisa il direttore Generale - non si riferisce, ovviamente, alle domande che i pazienti possono fare agli infermieri riguardo la loro cura o terapia, ma a tutte le altre interruzioni che avvengono durante il giro di terapia”.