Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nei reparti gli addetti indosseranno una speciale pettorina

"NON DISTURBARE" GLI INFERMIERI, PER NON SBAGLIARE FARMACI

Progetto negli ospedali di Conegliano e Vittorio per la sicurezza delle somministrazioni


CONEGLIANO/VITTORIO VENETO - Infermieri con la pettorina “Non disturbare” per ridurre il rischio nella somministrazione dei farmaci. Prenderà il via il 19 giugno in tutti i reparti degli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto il progetto “Cure Sicure”, volto a ridurre il rischio di errore nella somministrazione dei farmaci in corsia.
“In una corsia d’ospedale – spiega il direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi - sono presenti molti tipi di interruzioni, come gli allarmi dei monitor, le richieste da parte di altri professionisti o di pazienti e familiari,. Quando accadono questi eventi, gli infermieri sono più portati a commettere errori: l’attività più a rischio, sulla base degli studi internazionali, è la somministrazione delle terapie. Di qui la decisione di partire con questo progetto, volto a ridurre al minimo le interruzioni nei confronti dell’infermiere impegnato nella distribuzione dei farmaci”.
Al fine di essere facilmente riconoscibili, dai pazienti così come dai familiari, gli infermieri che distribuiscono i farmaci indosseranno, in tutti i reparti, una pettorina grigia con la scritta: “Terapia in corso non disturbare”.
“L’invito rivolto a tutti – sottolinea Benazzi – è quello di non interrompere l’infermiere impegnato in questa delicata attività, che richiede attenzione e concentrazione”.
Le interruzioni dell'attività dell'infermiere mentre somministra la terapia causano, secondo un recente studio della Società Italiana di Infermieristica Pediatrica (SISIP), un aumento del 12% degli errori nella fase di preparazione e somministrazione della terapia (sbagliare e confondere un farmaco, un dosaggio, un malato, una via di erogazione..).
“La scritta "Non disturbare" - precisa il direttore Generale - non si riferisce, ovviamente, alle domande che i pazienti possono fare agli infermieri riguardo la loro cura o terapia, ma a tutte le altre interruzioni che avvengono durante il giro di terapia”.