Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tracing Identity il progetto tutto al femminile firmato da sette designer

SALONE DEL MOBILE, A OFFICINE DE CASTELLI IL PREMIO SPECIALE INTESA SANPAOLO

In special edition arredi per l'interior tutti con una precisa funzionalità


MILANO - «Un progetto corale capace di esaltare le qualità produttive dell’azienda attraverso le declinazioni di progettiste che interpretano la materia prima secondo la loro personale visione d’autore», quasta la motivazione che ha portato la giuria del Salone del Mobile ad assegnare all'azienda trevigiana De Castelli il premio speciale Banca Intesa Sanpaolo per il progetto Tracing Identity.

La cerimonia che si è tenuta alla Triennale di Milano lo scorso 9 giugno ha premiato un progetto tutto al femminile: sette le designer coinvolte che hanno realizzato una collezione in metallo dal deciso protagonismo espressivo: Alessandra Baldereschi, Nathalie Dewez, Constance Guisset, Francesca Lanzavecchia, Donata Paruccini, Elena Salmistraro, Nika Zupanc hanno valorizzato le potenzialità dei metalli e delle finiture De Castelli con progetti dal contenuto emozionale, empatico, narrativo.

De Castelli ha così realizzato una special edition di arredi per l'interior in cui le opere hanno tutte una precisa funzionalità: paraventi, cabinet, tavoli e librerie declinano le tecnologie più innovative e le competenze di alto artigianato caratteristiche dell’azienda, e sono diventati l’occasione per sperimentare altre lavorazioni e superfici.

Le designer hanno risposto con entusiasmo all’opportunità di lavorare nelle Officine De Castelli, a stretto contatto con le tecnologie più innovative e con i bravissimi operai.

Tracing Identity, oltre agli arredi realizzati in edizione limitata di 100 pezzi, ha un proprio video racconto e una pubblicazione di taglio critico: un progetto articolato che diventerà lo spunto per un dibattito aperto, già programmato il 27 giugno in Triennale, che prevede la partecipazione delle protagoniste, raccoglie il contributo di alcune esperte del design e coinvolgerà la design community.

 

Giunto alla seconda edizione, il "Salone del Mobile.Milano Award 2017" riconosce il valore delle aziende, i designer, dei prodotti e degli allestimenti che hanno contribuito a rendere il Salone l'evento più prestigioso nell'ambito del design, con un richiamo mondiale e la capacità di raccontare le tendenze progettuali più avanzate.

Albino Celato, amministratore e anima dell'azienda, considera questo premio come un riconoscimento al progetto di impresa De Castelli, che «si è evoluta da buona azienda manifatturiera che realizza idee diventando ispiratore di suggestioni e sperimentazioni inedite, promuovendo progetti in cui il metallo è protagonista».