Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si tratta di Tiziana Mesirca, accusata di essere il tramite con funzionari corrotti

COMMERCIALISTA TREVIGIANA COINVOLTA IN UNA OPERAZIONE ANTICORRUZIONE

In manette anche il tenente colonnello della Finanza Vincenzo Corrado


TREVISO - C'è anche il nome della commercialista Tiziana Mesirca tra le 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 2 agli arresti domiciliari eseguite dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Venezia riguardo un'operazione anticorruzione estesa in tutta Italia. Si tratta di persone legate al mondo dell'imprenditoria, dirigenti e funzionari pubblici, professionisti e dirigenti di aziende private. Tiziana Mesirca ha lo studio in via Isola di mezzo ed è figlia di Giuseppe Mesirca, altro nome famoso nel settore, deceduto 4 anni fa. Secondo le Fiamme Gialle avrebbe fatto da tramite nei rapporti tra le imprese e i funzionari corrotti coinvolti nell'inchiesta: i finanzieri si erano insospettiti perché in alcune intercettazioni telefoniche dell’inchiesta Mose erano emerse pressioni per la nomina di dirigenti dell’Agenzia delle Entrate. Il drappello degli arrestati è composto di diversi livelli: al secondo c'è la Mesirca.
In manette fra gli altri è finito anche un altro nome trevigiano, quello del tenente colonnello della Guardia di Finanza Vincenzo Corrado, 52 anni, accusato di "sgonfiare" gli importi delle tasse in cambio di mazzette e regali.