Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo, recidivo, ora rischia una sanzione di 3000 € e una denuncia penale

ECOVANDALO DI RIESE INCASTRATO DALLE TELECAMERE

Aveva lasciato fuori dall'EcoCentro di via Minato un cumulo di rifiuti


RIESE PIO X - A tradirlo sono state le telecamere installate all’esterno dell’EcoCentro. Ora rischia un sanzione di quasi 3000 euro l’ “ecovandalo recidivo” che lo scorso 25 maggio avrebbe lasciato fuori dall’EcoCentro di via Minato a Riese Pio X un cumulo di rifiuti tra cui parti di un’auto, un vecchio televisore ed alcuni rifiuti domestici.

Già attraverso l’analisi di questi elementi, si sono potuti individuare preziosi indizi e indicazioni sul possibile responsabile dell’illecito. La successiva acquisizione delle immagini del sistema di videosorveglianza presente all’EcoCentro, messe a disposizione dal gestore Contarina, ha permesso di evidenziare che l’abbandono era stato effettuato il giovedì 25 maggio 2017, in tre differenti momenti della giornata, utilizzando come mezzo di trasporto un’autovettura. Grazie al numero di targa registrato dalle telecamere si è potuto risalire al trasgressore in passato, già sanzionato ben due volte dall’Ufficio Vigilanza del Consiglio di Bacino Priula.

L’uomo, residente proprio a Riese Pio X, ora rischia una sanzione fino a 3000 euro. Inoltre, considerata la tipologia del rifiuto abbandonato, la notizia di reato e gli esiti dell’indagine svolta saranno trasmessi all'unità di polizia giudiziaria della polizia locale di Riese Pio X, per ulteriori verifiche e per valutare se siano necessarie ulteriori iniziative di carattere penale nei confronti del soggetto identificato.

Ringraziamo il Consiglio di Bacino Priula e Contarina SpA per aver attivato con sollecitudine i controlli e le verifiche per permettere di identificare gli autori di questo gesto incivile, per il quale sarà nostra cura andare fino in fondo. – ha dichiarato il sindaco di Riese Pio X Matteo Guidolin - Accanto all'efficace progetto di “repressione” degli abusi e dei reati ambientali è comunque necessario continuare ad investire, come fatto negli ultimi anni, nell'educazione e nella cultura ecologica dei nostri cittadini.