Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6░ APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lago capitale italiana del cinema

TREDICESIMO ANNO DI LAGO FILM FEST

Il festival del cinema si riunisce a Lago per il tredicesimo anno di fila


REVINE LAGO - Dal 21 al 29 luglio torna per il tredicesimo anno consecutivo Lago Film Fest, il festival di cinema indipendente e arte contemporanea che ha saputo trasformare il piccolo borgo di Lago - comune di Revine Lago, in provincia di Treviso - nella cittadella del cinema più importante d’Italia e vista dall’Europa come un modello da imitare.

La nuova edizione è stata presentata alla stampa questa mattina, giovedì 29 giugno, in conferenza, in presenza dell’Assessore al Turismo della Regione Veneto Federico Caner, di Michela Coan, Sindaco di Revine Lago. La conferenza ha anche ha visto l’intervento di Viviana Carlet e Carlo Migotto, rispettivamente direttore artistico e direttore generale di LFF.

Alla ricca selezione di film in concorso si aggiungono un palinsesto di performance di danza contemporanea (ormai un vero e proprio festival nel festival), proiezioni speciali e focus tematici (spicca quello dedicato al cinema canadese); e inoltre il cartellone di concerti, i laboratori, gli incontri e le degustazioni. Nove giorni molto intensi con un programma che inizia al mattino con gli incontri con l’autore alle ore 10.00, prosegue al pomeriggio con i laboratori e gli incontri e sfocia la sera (dalle ore 21:00) con le proiezioni e i concerti.

Commenta Viviana Carlet, direttrice artistica e fondatrice del festival: “La chiave del successo del festival è il livello artistico molto alto dei contenuti proposti, frutto di un anno di ricerca, unito alle location suggestive del centro storico di Revine Lago che rende il festival un’esperienza unica, capace di attrarre un pubblico eterogeneo. Il festival è cresciuto, cambiato e maturato ma il sogno resta quello delle origini: ho immaginato la gente del mio paese portare fuori le sedie di casa e scendere in cortile o giù fino in riva al lago per vedere qualcosa di nuovo, qualcosa che qui non si era mai visto prima, un cinema sotto le stelle”.

Carlo Migotto, direttore generale del Lago Film Fest, commenta: “Paesaggio, interazione, contaminazione e comunità. Sono le parole chiave che riassumono il processo creativo che sta alle spalle del festival”.

Non poteva mancare una giuria internazionale d'eccezione, che avrà l'arduo compito di premiare i migliori film in competizione. Quest’anno è composta dal regista italiano Alessandro Aronadio, autore di “Orecchie” presentato in anteprima mondiale alla 73a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, nell’ambito di Biennale College; il videomaker franco-svedese Maximilien Van Aertryck, trionfatore della sezione sperimentale “Nuovi Segni” nella scorsa edizione di Lago Film Fest, e l’animatore finlandese Joni Mannisto.

Ultimi ma non per importanza, l’attrice e conduttrice televisiva di “Nemo-nessuno escluso” (Rai Due) Selenia Orzella e il regista Fabio Masi, autore del film- documentario “Il Decalogo di Vasco”.

Madrina d'eccezione di questa tredicesima edizione sarà l’attrice italiana Silvia D’Amico (“Orecchie”, “Non essere cattivo” e “Squadra Antimafia”) che torna a Lago dopo aver fatto parte della giuria internazionale di LFF XII.

Alla giuria internazionale si aggiunge come ogni anno la giuria popolare (è possibile iscriversi attraverso il sito del festival) che assegnerà il premio del pubblico, e la giuria dei bambini che assegnerà invece il premio UNICEF.

Ingresso singolo: 7€
Abbonamento festival: 20€
Ingresso gratuito under 14 e over 70