Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Musica e natura martedì 4 luglio a Vescovana (Santa Maria d'Adige, Padova)

AMARANTO, LINO, CANAPA E GRANO ANTICO: RITORNO AL FUTURO

Giovani agricoltori tra colture innovative e preziose eredità del passato


PADOVA - Ritorno al futuro per la canapa, il lino, l’amaranto, il grano antico e altre colture che sembravano dimenticate o relegate tra pochi appassionati coltivatori.

Dal passato si schiudono nuove prospettive per l’agricoltura con la riscoperta delle potenzialità di colture antiche declinate su moderne filiere grazie alle nuove tecnologie e modalità d’impiego. Ecco allora il boom della canapa, dalla quale si possono ricavare un pregiato olio ricco di Omega 3 ma anche una fibra per la produzione di tessuti ecologici e mattoni isolanti per l’edilizia.

Oppure l’amaranto, pianta infestante convertita alla produzione di farina di qualità, ricca di ferro, ideale per pane e pasta. Largo anche al lino, ben noto per l’uso tessile ma anche per l’alimentazione. E ancora le varietà di mais marano e bianco perla, selezionate per la produzione di farine alimentari, così come l’antico grano timilia ideale per il pane, la pasta, la pizza e i biscotti.

La riscoperta e il rilancio di queste coltivazioni è il filo conduttore della giornata di visita ai campi sperimentali nella Bassa Padovana su iniziativa di Coldiretti Giovani Impresa e Coldiretti Donne Impresa Padova. Martedì 4 luglio, dalle 9, i tecnici di Coldiretti Padova accompagneranno i giovani imprenditori e aspiranti agricoltori tra le colture sperimentali sui terreni dell’azienda Rio di Vescovana, località Santa Maria d’Adige.

Dopo la visita alle coltivazioni Sara Migliorini, giovane titolare dell’azienda Rio, illustrerà l’attività di musico - terapia con un piccolo concerto eseguito fra le rose e il verde del suo podere. La giovane società agricola infatti offre a tutti la possibilità di accostarsi alla musica partendo da un’esperienza nuova, a diretto contatto con la natura. L'azienda accoglie le famiglie nel proprio orto biologico o in giardino: il contesto ideale per dare vita alla libertà espressiva di bambini e genitori che suonando insieme, tra verde e coltivazioni, si sentono parte di una comunità.

L’agricoltura di domani è soprattutto innovazione. Si aprono possibilità per altre reti d’impresa, sulla scia del successo della prima rete “Intreccio”, per la coltivazione, la produzione e la commercializzazione, anche a livello internazionale, di questi prodotti. Coldiretti costruirà un percorso formativo rivolto ai giovani che scommettono sull’innovazione”, afferma Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova.