Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Domenica 2 luglio alle 9.30 a villa Braida di Mogliano Veneto. Ascolta l'intervista

VETRINISTI E VISUAL MERCHANDISER, DA TREVISO ARRIVA IL REGISTRO DELLA PROFESSIONE

Se ne parlerà al 1° Evento nazionale di Arte Vetrinistica


MOGLIANO VENETO - Esaltano i dettagli e la filosofia di ogni prodotto dando allo stesso un elevato valore aggiunto, regalano forma e riconoscibilità ad un brand, lo comunicano con creazioni artistiche e scenografie suggestive che conquistano l’attenzione dei consumatori.

Non stiamo parlando di scenografi, pubblicitari, designer o stilisti, ma di figure che racchiudono in una professionalità anche tutte queste competenze: i Visual Merchandiser o Vetrinisti.

Un mestiere in cui il Made in Italy ha saputo, come per molte discipline votate al design e al buongusto, distinguersi dal dopoguerra ad oggi delineando i dettami di una vera e propria Scuola Italiana.

Figure basilari del comparto dei servizi i cui livelli occupazionali sono in crescita: dai 12 mila addetti di qualche anno fa, in Italia si è passati ai 16 mila di oggi, contro i 30 mila della Francia e i 40 mila della Germania.” Spiega il maestro Luigi Modolo, creativo di fama internazionale a capo di Studio Leonardo di Villorba, art director per marchi prestigiosi e ideatore di un innovativo sistema didattico adottato da accademie e scuole che formano esperti del marketing visivo.

In Italia si allestiscono quattro milioni di vetrine l’anno e queste figure specializzate sono molto ricercate nel mercato del lavoro. Il 60 % dei neo titolati, preparati dai nostri corsi, trova un’occupazione stabile entro sei mesi dalla fine degli studi”, sottolinea il Maestro Modolo, “Gruppi importanti del retail come Calzedonia, Desigual, Benetton e Inditex ci stanno richiedendo proprio in questi giorni una quarantina di persone da inserire in queste aree”.


Fino a una decina di anni fa la professione era quasi esclusivamente prerogativa degli uomini; oggi sono soprattutto le donne, e di ogni età, ad avere la vocazione dell’arte vetrinistica.

Ma come per molti settori in cui l’Italia è ai vertici anche l’arte vetrinistica non conta di nessun albo o associazione di categoria. “E’ necessario iscrivere i professionisti dell’arte vetrinistica e del visual merchandising in un Registro”, sottolinea Luigi Modolo, “In Italia la nostra categoria non è riconosciuta, così come non lo è quella degli stilisti. Questa lacuna crea un danno al comparto sia sotto il profilo fiscale in quanto penalizzati dagli studi di settore, sia sul fronte delle opportunità formative poiché diviene difficile poter accedere ai fondi comunitari.

Con questo registro si andranno a porre in essere più percorsi di crescita e aggiornamento professionale, ognuno dei quali permetterà di acquisire crediti formativi e di riqualificare e aggiornare in modo tangibile chi li frequenta”

E proprio da Treviso parte l’iniziativa per creare un Registro rappresentativo, a livello nazionale e internazionale, di queste figure altamente specializzate e riconosciute in tutto il mondo: il Vetrinista ed il Visual merchandiser.

I “maghi” del marketing visivo si incontrano domenica 2 luglio dalle 9.30 a Villa Braida di Mogliano Veneto, dove si terrà il 1° Evento nazionale di Arte Vetrinistica, organizzato dall’Associazione Culturale Arte Vetrinistica Italiana, fondata e presieduta dal maestro Luigi Modolo, che è stato ospite dei nostri studi per raccontarci questa professione e i contenuti della giornata.