Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma Ŕ festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Queste le rilevazioni H-Benchmark adottate da AJA

TURISMO A JESOLO, A GIUGNO ╚ +11,5%

Occupazione alberghiera quasi raddoppiata rispetto allo scorso anno


JESOLO - La sensazione era già ottima, ora sono arrivati i dati ufficiali a confermarlo. Il mese di giugno ha fatto registrare un aumento dell’11,5% nella ricettività alberghiera  rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo indica il sistema di rilevazione H-Benchmark, adottato dall’AJA.

I dati confermano che, oltre ai picchi nei vari fine settimana, la città ha retto bene, con un buon indice di attrazione, anche nei giorni infrasettimanali”, ha commentato soddisfatto il presidente AJA, Alessandro Rizzante.
Sorprendono, in positivo, i dati riferiti alle “stelle”: l’aumento più consistente ha riguardato gli hotel a 4 Stelle, con un + 14,3% rispetto al 2016; i 3 Stelle hanno fatto registrare un aumento del 9,7%. “E’ l’ulteriore conferma di quanto sia ricercata la qualità, con i clienti disposti a spendere qualcosa di più, pur di avere servizi efficienti”.Ecco tutti i dati, per singoli week-end.
Partendo dall’ultimo fine settimana, quello della festività di Corpus Domini, tanto cara ai turisti tedeschi, il picco toccato è stato del 93,6% di occupazione, con una media nei tre giorni comunque vicina al 90%.
Per quanto riguarda il week-end del 2 giugno, coinciso con la Festa di Pentecoste, l’occupazione negli alberghi è stata pari al 94,5%, leggermente superiore al Corpus Domini (che però ha avuto una media giornaliera più alta).
Infine, nel week-end dell’Ascensione (fine maggio) la percentuale di occupazione alberghiera è stata pari all’81,6%.
E per quanto riguarda le prenotazioni per la prima decade di luglio, siamo già a percentuali di occupazione superiori al 2016, conclude Rizzante.